Immagine WRF CAPE - CIN (centro-nord) - ARW
Modello WRF-ARW con la carta per il Centro-Nord di due tipici indici termodinamici: il CAPE (misura l'energia in gioco) e il CIN (che frena la convezione).

Il VIDEO-METEO del Capitano Sottocorona

Immagine Il clima dell'Umbria, cuore verde d'Italia. Una piccola grande regione...
Il clima dell’Umbria s’inquadra in un’ottica di tipo semi-continentale, risentendo... Leggi tutto...
Immagine FINE SETTIMANA ALL’INSEGNA DEL PASSAGGIO DI DUE PERTURBAZIONI
Dopo aver illustrato ieri a grandi linee la configurazione sinottica che sarà responsabile del... Leggi tutto...
Immagine WRF MSLP - 500hPa Temp (centro-nord)
Modello WRF con la mappa per il Centro-Nord della temperatura e dell'altezza geopotenziale a 500... Leggi tutto...
Immagine GFS 500hPa + MSLP NE
Rappresentazione nord emisferica dei geopotenziali 500hPa e della distribuzione della pressione al... Leggi tutto...
Immagine Dal cuore dell'Umbria una collaborazione con App, dati e stazioni!
è una realtà ormai consolidata nel panorama meteorologico nazionale. Si tratta infatti di uno dei... Leggi tutto...
Immagine Climatologia e Ambiente - Guido Caroselli
 è un saggio che tratta temi di grande e pressante attualità, dedicato a tutti coloro che... Leggi tutto...

ESTREMI METEO OGGI. RETE LMT

*** ESTREMI METEO PREVISTI ***

Terza decade di Maggio 2016: Alta pressione africana, ma non per tutti

Sabato 21 Maggio 2016 00:00

Terza decade di Maggio 2016: Alta pressione africana, ma non per tutti

Stagione primaverile ormai al traguardo, contrassegnata da molti passaggi perturbati alternati a rimonte anticicloniche di matrice sia oceanica che africana. La circolazione depressionaria presente da alcune settimana sul Nord Europa, continua a convogliare verso il Mediterraneo occidentale vari sistemi nuvolosi associati a cellule temporalesche anche di forte intensità. Le grandinate registrate nei giorni scorsi in Puglia ed in Umbria, testimoniano l'instabilità diffusa sul Mediterraneo a causa anche di aria fresca in discesa dal Nord Europa.

Il ramo della corrente a getto nei prossimi giorni proporrà ancora alcuni passaggi perturbati, specie sui nostri settori settentrionali. Più protette dall'Alta pressione di matrice nord africana il resto della Penisola, con un tempo meteorologico dalla caratteristiche già estive. Il primo passaggio perturbato lo ritroveremo tra Domenica 22 e Lunedì 23 Maggio, con piogge e temporali localmente di forte intensità associati a grandine. Precipitazioni che impegneranno dapprima le Regioni di Nord ovest, in estensione al Triveneto, Toscana, Marche, Umbria e Lazio. Ritornerà la neve sulle Alpi tra 1700-1800 metri tra Piemonte e Lombardia.

Il tempo andrà migliorando nelle giornate successive al Nord, con temperature di nuovo in ripresa. Instabilità che ritroveremo al Centro-Sud, ma in veloce assorbimento.Bel tempo per tutte le nostre Regioni tra Mercoledì 25 e Venerdì 27, quando le temperature grazie alla rimonta dell'Alta africana potranno sfiorare valori oltre i 36-37°C specie sulle Isole Maggiori. Temperature invece più contenute al Settentrione, con massime tra 25-26°C specie in Val Padana. Più fresco sulle Alpi più "lontane" dall'onda africana.

Al momento in cui scriviamo i dati ci dicono però che le perturbazioni atlantiche non aspetteranno molto a ritornare sul Bacino del Mediterraneo, che già ritorneranno con piogge e temporali nel fine settimana del 28-29 Maggio.Il caldo invece proseguirà fino a fine decade al Sud e nelle Isole Maggiori, con picchi termici elevati.

Come sempre avvertiamo che si tratta di una stima di tendenza generale, piuttosto attendibile presa come indicazioni di massima, ma mai da mettere "in tasca" senza aggiornarsi quotidianamente! Seguite quindi le nostre previsioni giornaliere e le mappe relative!

 

Pressione tendenza 27 Maggio 2016

Fabio Porro

Stampa