Immagine La NEVE in Campania a Marzo 2016
È arrivata in Campania la seconda grande nevicata stagionale sui monti picentini, dopo il grande evento di metà gennaio che, con un irruzione da Nord Est... Leggi tutto...

Il VIDEO-METEO del Capitano Sottocorona

Le ultimissime dal Televideo RAI

Anteprima Televideo RAI
Immagine La neve. Cos'è e come si prevede - Bertoni, Galbiati, Giuliacci
Nevicherà? Questa è la trepidante domanda che ogni inverno ci poniamo, fin dalla più tenera... Leggi tutto...
Immagine Centrometeo e l'Associazione Italiana di Scienze dell'Atmosfera e Meteorologia (...
Centrometeo è orgoglioso di annunciare di far parte, nella persona di Fabio Febbraro Gervasi (lo... Leggi tutto...
Immagine Meteo e Clima in Provincia di Taranto
La provincia di Taranto è in gran parte pianeggiante e per il resto collinare.Le pianure si... Leggi tutto...
Immagine Meteo e Clima in Provincia di Rieti
La provincia di Rieti si trova a nord-est della regione Lazio. Confina a ovest, lungo il Tevere,... Leggi tutto...
Immagine WRF 0C-12hSnow (centro-nord)
Modello fisico numerico WRF con l'accumulo di neve previsto sul Centro-Nord Italia in 12 ore (in... Leggi tutto...
Immagine WRF TT-SWEAT (centro-nord) - ARW
Mappa, Centro-Nord Italia, del modello WRF-ARW con altri due classici indici termodinamici: il... Leggi tutto...

ESTREMI METEO OGGI. RETE LMT

*** ESTREMI METEO PREVISTI ***

Prospettive di una fase invernale più dinamica e nei canoni stagionali

Domenica 11 Gennaio 2015 00:00

Prospettive di una fase invernale più dinamica e nei canoni stagionali


Il cammino stagionale dell'inverno 2014-2015 a parte qualche episodio al Nord, più incisivo al centro-sud e versanti adriatici, rimane sempre irto di ostacoli.La presenza sempre assidua dell'Alta pressione delle Azzorre ed una corrente a getto sempre molto "virtuosa" concedono pochi margini di manovra alla stagione.La corrente a getto nel suo naturale spostamento ovest-est continua a trascinare l'Alta oceanica verso le nostre latitudini, così anche alcuni fronti freddi, ma con "direzione" nord-sud. Anche nel corso di questo fine settimana, alcuni fronti hanno attraversato le Regioni settentrionali, con forti venti di foehn e temperature elevate. In alcune località del Piemonte le temperature hanno raggiunto e superato perfino i 26°C.

Nei prossimi giorni l'Alta pressione delle Azzorre arretrerà verso l'ovest del Continente europeo, favorendo così il passaggio di due fronti atlantici
.Il primo seppur modesto, interesserà il nord, versante tirrenico, e Sardegna, tra martedì 13 e mercoledì 14 Gennaio. Le precipitazioni come vi ho anticipato saranno modeste, ma almeno la neve, piuttosto assente fino a questo momento, farà la sua comparsa sulle Alpi, tra i 1000-1200 metri di quota.Modesto maltempo che si estenderà al resto della Penisola, seppur con fenomeni attenuati.

Un fronte perturbato più incisivo è atteso tra giovedì 15 e venerdì 16 Gennaio, con fenomeni più accentuati e finalmente un po' di neve per tutto il comparto alpino e appenninico.La stagione invernale potrebbe ripartire da questi ultimi target cronologici, ma senza "scomodare" gelo e freddo intenso.Una "normalissima" fase invernale per il comparto euro-mediterraneo per "rilanciare" questo inverno 2014-2015 avaro di precipitazioni nevose a tutte le quote, ma anche troppo generoso di giornate soleggiate e temperature di lunga oltre le medie stagionali.

 

Pressione 15 Gennaio 2015

Fabio Porro

Stampa