Immagine Padova è la città più inquinata d'Europa
L'ultimo rapporto dell’Agenzia europea dell’Ambiente (Aea) sulla qualità della vita in Europa, purtroppo mette in "cima" alla classifica una città... Leggi tutto...

Il VIDEO-METEO del Capitano Sottocorona

Immagine Meteo e Clima in Provincia di Pisa
La provincia di Pisa vede un territorio in cui la zona nord è attraversata dalla modesta catena... Leggi tutto...
Immagine Meteo Sabato Italia
Meteo Italia Sabato, le previsioni del tempo con mappe e simboli riassunte per un'immediata... Leggi tutto...
Immagine L'anno peggiore in cui essere vivi? Il 536 d.C.
Scienziati e storici si sono uniti per cercare di identificare quello che loro chiamano “l'anno... Leggi tutto...
Immagine Calcolo parametrico o esplicito? Dipende...
Secondo Mark Z.Jacobson (Fundamentals of atmospheric modeling, Cambridge University Press) in... Leggi tutto...
Immagine Meteogramma di Ascoli Piceno (WRF)
La previsione dei parametri atmosferici raffigurati in un'unica carta: il meteogramma della città... Leggi tutto...
Immagine WRF 850hPa RH (centro-sud) - ARW
WRF ARW: mappa per il Centro-Sud del modello fisico-matematico con l'umidità relativa e... Leggi tutto...

ESTREMI METEO OGGI. RETE LMT

*** ESTREMI METEO PREVISTI ***

Parte il 2015... E anno nuovo, Anticiclone nuovo

Mercoledì 31 Dicembre 2014 00:00

Parte il 2015... E anno nuovo, Anticiclone nuovo


La stagione invernale nel suo primo mese di percorso, a parte la fase post natalizia dominata da venti gelidi orientali con neve fino alle coste della Sicilia, ha deluso un po' tutti.L'esuberanza dell'Alta pressione oceanica troppo protettiva verso la nostra Penisola, ha vanificato alcuni "progetti" della nuova stagione invernale.La compattezza del Vortice Polare non ha permesso a nessun fronte freddo di scendere fino alle nostre latitudini, salvo a ridosso della Festività dell'Immacolata. Infatti solo attorno al 9 Dicembre le temperature sono rientrate nelle medie stagionale, con un breve episodio di neve a quote collinari.Freddo che poi è stato letteralmente "azzerato" dall'ennesima rimonta anticiclonica, che ha riportato temperature miti e cieli sereni perfino nella giornata del Santo Natale.

Finalmente con l'arrivo di correnti orientali gelide dopo Santo Stefano, la stagione invernale ha avuto un' accelerazione notevole.Neve e freddo al Nord, in propagazione al resto della Penisola. Più penalizzati i versanti Adriatici, più esposti ai forti gelidi da est, con neve sulle coste, fino in Sicilia.

Ma l'ondata di freddo e gelo si concluderà a breve, e la ventilazione occidentale guadagnerà subito "terreno" e già nel prossimo fine settimana le temperature subiranno un forte incremento.L'aria gelida orientale sarà sospinta ad est, la nuova ventilazione occidentale nel prossimo fine settima avrò raggiunto tutta la nostra Penisola, con un incremento termico rispetto ad ora, tra i 10-14°C, dalla Pianura Padana al Sud.

Un po' di freddo dovrebbe ritornare attorno al 6 Gennaio, interessando nuovamente il versante adriatico ed il Sud, accompagnato da un nuovo calo termico.Freddo che starà ancora "lontano" dai versanti occidentali, sempre sotto la "protezione" dell'Alta oceanica.Determinante saranno nei prossimi giorni le mosse del Vortice Polare" e dell'Alta Oceanica. Mosse che ovviamente seguiremo!

 

Campi pressori previsti per il 2 Gennaio 2015

Fabio Porro

Stampa