Immagine Il cambiamento climatico potrebbe NON essere la causa del recente aumento d...
Si chiamano in causa i cambiamenti climatici troppo spesso a sproposito. Ma le cose non sono così semplici...

Il VIDEO-METEO del Capitano Sottocorona

Immagine WRF Wind Gust (nord)
Modello WRF con la mappa del Nord dei venti a 10 metri. La peculiarità di questa carta è... Leggi tutto...
Immagine WRF Delta Theta (sud)
Mappa Sud Italia del modello non idrostatico ad alta risoluzione WRF NMM con i venti a 300hPa e il... Leggi tutto...
Immagine Meteo e Clima in Provincia di Avellino
Meteo e Clima in Provincia di Avellino, le previsioni del tempo per tutti i comuni
Immagine Previsioni meteo Trentino, Veneto e Friuli - Riassunto mattina, pomeriggio, sera...
Le previsioni meteo per le regioni Trentino Alto Adige, Veneto e Friuli Venezia Giulia. In queste... Leggi tutto...
Immagine Cosa sanno le nuvole? - Paolo Sottocorona
Cosa sanno le nuvole? E' il nuovo libro del Capitano Paolo Sottocorona, grande Meteorologo e... Leggi tutto...
Immagine Tredici miliardi di anni. Il romanzo dell'universo e della vita - Piero Angela
Tredici miliardi di anni. Il romanzo dell'universo e della vita - Piero Angela

ESTREMI METEO OGGI. RETE LMT

*** ESTREMI METEO PREVISTI ***

Parte il 2015... E anno nuovo, Anticiclone nuovo

Mercoledì 31 Dicembre 2014 00:00

Parte il 2015... E anno nuovo, Anticiclone nuovo


La stagione invernale nel suo primo mese di percorso, a parte la fase post natalizia dominata da venti gelidi orientali con neve fino alle coste della Sicilia, ha deluso un po' tutti.L'esuberanza dell'Alta pressione oceanica troppo protettiva verso la nostra Penisola, ha vanificato alcuni "progetti" della nuova stagione invernale.La compattezza del Vortice Polare non ha permesso a nessun fronte freddo di scendere fino alle nostre latitudini, salvo a ridosso della Festività dell'Immacolata. Infatti solo attorno al 9 Dicembre le temperature sono rientrate nelle medie stagionale, con un breve episodio di neve a quote collinari.Freddo che poi è stato letteralmente "azzerato" dall'ennesima rimonta anticiclonica, che ha riportato temperature miti e cieli sereni perfino nella giornata del Santo Natale.

Finalmente con l'arrivo di correnti orientali gelide dopo Santo Stefano, la stagione invernale ha avuto un' accelerazione notevole.Neve e freddo al Nord, in propagazione al resto della Penisola. Più penalizzati i versanti Adriatici, più esposti ai forti gelidi da est, con neve sulle coste, fino in Sicilia.

Ma l'ondata di freddo e gelo si concluderà a breve, e la ventilazione occidentale guadagnerà subito "terreno" e già nel prossimo fine settimana le temperature subiranno un forte incremento.L'aria gelida orientale sarà sospinta ad est, la nuova ventilazione occidentale nel prossimo fine settima avrò raggiunto tutta la nostra Penisola, con un incremento termico rispetto ad ora, tra i 10-14°C, dalla Pianura Padana al Sud.

Un po' di freddo dovrebbe ritornare attorno al 6 Gennaio, interessando nuovamente il versante adriatico ed il Sud, accompagnato da un nuovo calo termico.Freddo che starà ancora "lontano" dai versanti occidentali, sempre sotto la "protezione" dell'Alta oceanica.Determinante saranno nei prossimi giorni le mosse del Vortice Polare" e dell'Alta Oceanica. Mosse che ovviamente seguiremo!

 

Campi pressori previsti per il 2 Gennaio 2015

Fabio Porro

Stampa