Immagine Analisi INVERNO 2015, zona Milano Sud
L’inverno 2015 è stato caratterizzato da due fasi: la prima di stampo anticiclonico, la seconda più fredda e perturbata. Il trimestre ha palesato pesanti... Leggi tutto...

Il VIDEO-METEO del Capitano Sottocorona

Le ultimissime dal Televideo RAI

Anteprima Televideo RAI
Immagine Meteo e Clima in Provincia di Ragusa
Circa i due terzi della provincia di Ragusa sono formati da colline, con la parte centrale... Leggi tutto...
Immagine Riassunto del tempo previsto per le principali città italiane
Riassunto del tempo previsto per alcune delle principali città italiane. Usa l'apposito Gadget. E'... Leggi tutto...
Immagine I più grandi eventi meteorologici della storia - Paolo Corazzon
: cosa si nasconde dietro al mito del Diluvio Universale? Quanto incisero le condizioni... Leggi tutto...
Immagine Meteorologia, Volume 5 - Nubi e precipitazioni
Da professionista, dopo un percorso di studi universitario dedicato alla conoscenza... Leggi tutto...
Immagine Estate 2021: l'estate dei contrasti
Quella che stiamo vivendo sarà ricordata come “l’estate dei contrasti”. Senza... Leggi tutto...
Immagine Quando già gli antichi egizi si preparavano ai cambiamenti climatici 3000 anni ...
A quanto pare anche gli antichi egizi dovettero prepararsi al cambiamento climatico 3000 anni fa.... Leggi tutto...

ESTREMI METEO OGGI. RETE LMT

*** ESTREMI METEO PREVISTI ***

Ultimi scampoli di Luglio tra caldo intenso e afa, più fresco ad inizio Agosto?

Mercoledì 24 Luglio 2013 00:00

Ultimi scampoli di Luglio tra caldo intenso e afa, più fresco ad inizio Agosto?


Ad inizio della stagione estiva, paradossalmente, il meteorologo francese Laurent Cabrol, "evocava" il 2013 come un anno senza Estate.Nel suo editoriale infatti precisava che "corriamo un serio rischio di vivere un anno senza estate. La colpa? La temperatura dell’acqua troppo fredda. Non solo quella dell’Atlantico, ma anche quella del Mediterraneo. E poi la troppa umidità”.Ma già a metà del mese di Giugno vi è stata la prima ondata calda di matrice nord-africana, e successivamente episodi temporaleschi, ma non un "ritorno" ad un clima certamente primaverile, con le ovvie eccezioni rappresentate dalle aree di montagna.

Ora siamo proprio ancora una volta alla "vigilia" di una nuova ondata di caldo di matrice nord-africana, che secondo i maggiori centri di calcolo porterà le temperature massime su alcuni capoluoghi di provincia perfino oltre i 40°C.L'affondo di una profonda saccatura atlantica a ridosso della Penisola Iberica, avrà come "risposta" una impetuosa "linfa" calda direttamente dal deserto libico.

Le isoterme alla quota degli 850 hPa (attorno ai 1500) al centro-sud e nelle Isole Maggiori potrebbero perfino superare i 26°C, che "tradotti" al suolo potremmo avere termiche tra 36-37°C in Val Padana, Lazio e Toscana, mentre Puglia, Sicilia e Sardegna superare i 40°C.L'aumento termico sarà graduale, tra Giovedì 25 e Venerdì 26 Luglio, per "invigorirsi" verso il fine settimana. Il picco termico lo avremo tra Sabato 27 e Lunedì 29, quando afa e temperature "bollenti" avranno raggiunto ogni "angolo" della Penisola.


Fino a quando l'Alta pressione nord-africana resterà sulla nostra Penisola?Attorno ai primi di Agosto, secondo alcune proiezioni modellistiche, il flusso zonale dovrebbe "scendere" di latitudine, riportando qualche temporale al nord.Niente "break" temporalesco, ma un ritorno alla "normalità" stagionale, in un contesto meteo meno "soffocante" ed in "compagnia" dell'Alta pressione delle Azzorre.Dunque Estate a pieno regime.

Come sempre, a completamento del mio editoriale, vi accludo la mappa a 1500 metri con annesse temperature e geopotenziali prevista dal nuovo modello della Marina USA NAVGEM per la giornata di Domenica 28 Luglio.

Mappa del modello della Marina Americana NAVGEM


Fabio Porro


Stampa