Immagine Radar area parte dell'Italia Centrale
Mappa Radar a cura di CETEMPS, parte dell'Italia Centrale.(Se la mappa non è aggiornata prova a ricaricare la pagina o a svuotare la cache del tuo browser).
Video rubrica Tempo al Tempo

Il VIDEO-METEO del Capitano Sottocorona

Iscriviti al nostro canale Youtube!

Immagine Webcam in Molise
Una selezione delle webcam disponibili nella regione Molise Termoli (CB)Campobasso (CB)Capracotta... Leggi tutto...
Immagine Webcam - Parma (Parma)
Webcam Parma (PR), regione Emilia Romagna. Parma centro e, a seguire, sede Gazzetta di Parma e... Leggi tutto...
Immagine WRF 700hPa RH - Wind (ita)
Modello WRF con la mappa sull'Italia dell'umidità relativa e della circolazione dei venti... Leggi tutto...
Immagine WRF MSLP - 500hPa Temp (centro-nord) - ARW by GFS
Modello WRF-ARW (base GFS) con la mappa per il Centro-Nord della temperatura e dell'altezza... Leggi tutto...
Immagine QUARTA ONDATA DI CALDO: L’EVOLUZIONE DEL SECONDO PICCO DALL’EUROPA OCCIDENTA...
Da alcuni giorni la penisola iberica è sotto l’influenza di aria rovente che viene pilotata... Leggi tutto...
Immagine La temperatura nella libera atmosfera
La temperatura in libera atmosfera è l’indice migliore per sapere se una determinata zona sta... Leggi tutto...

Le ultimissime dal Televideo RAI

Anteprima Televideo RAI

ESTREMI METEO OGGI. RETE LMT

LA BURRASCA DI FINE ESTATE IN FORMAZIONE SULL’OCEANO ATLANTICO

Scritto da Andrea Corigliano Sabato 26 Agosto 2023 00:00

LA BURRASCA DI FINE ESTATE IN FORMAZIONE SULL’OCEANO ATLANTICO

Immagine satellitare del 25 Agosto 2023Sta prendendo sempre più forma, in Oceano Atlantico, la saccatura che sarà responsabile del drastico cambiamento di scenario a cui sarà esposto il Mediterraneo centro-occidentale tra domenica 27 e lunedì 28 agosto.

L’aria fresca, di origine polare marittima, si sta incamminando verso la penisola iberica e nello stesso tempo evolve lentamente verso levante, insieme a tutta la struttura ciclonica che la contiene.

Ne consegue l’indebolimento in quota del promontorio nord africano che tende ad allentare la presa lungo il proprio fianco ascendente, dove tende gradualmente a sgonfiarsi e a lasciare così sempre più il campo libero alle condizioni di instabilità che si manifestano con lo sviluppo di temporali «pre-frontali», così chiamati perché anticipano il passaggio della perturbazione vera e propria costituita del fronte freddo che segnerà poi l’ingresso della massa d’aria fresca anche sull’Italia.



Tra il pomeriggio e la serata di domani questi temporali pre-frontali guadagneranno terreno verso sud-est e andranno così a interessare molto probabilmente il settore di Nord-Ovest: partirà da qui la fine della terza onda di calore. Con l’analisi che pubblicherò domattina scenderemo un po' più nel dettaglio nella dinamica di questo passaggio e forniremo indicazioni sulla probabile localizzazione dei fenomeni, specie quelli più intensi.

Ricordo a tutti i nostri lettori che, su facebook, potete trovarmi anche alla pagina di Meteorologia Andrea Corigliano a questo link. Grazie e buona lettura!

Per le classiche previsioni del tempo, vai al meteo per oggidomani, oppure al METEO SETTIMANALE » Lunedì, Martedì, Mercoledì, Giovedì, Venerdì, Sabato, Domenica.

Andrea Corigliano, fisico dell'atmosfera

Stampa