Immagine WRF MSLP 3hPrec (ita - backup)
Mappa backup, modello WRF con pressione al suolo e accumulo delle precipitazioni. In questo caso nelle 3 ore precedenti.

Il VIDEO-METEO del Capitano Sottocorona

Le ultimissime dal Televideo RAI

Anteprima Televideo RAI
Immagine Meteo e Clima in America Meridionale
L'America Meridionale è la parte del continente americano posta a sud dell'. Viene attualmente... Leggi tutto...
Immagine Previsioni meteo Calabria 24h - Mappe grafiche riassuntive delle 24 ore
Le previsioni meteo attese sulla regione Calabria. Le mappe con il tempo per i prossimi giorni.... Leggi tutto...
Immagine Meteorologia, Volume 2 - Gli elementi meteorologici principali
Da professionista, dopo un percorso di studi universitario mirato alla conoscenza dell’atmosfera... Leggi tutto...
Immagine Cosa sanno le nuvole? - Paolo Sottocorona
E' con il commento di Debora, una cara lettrice del nuovo libro del Capitàno Paolo... Leggi tutto...
Immagine Temperatura del mare - Anomalia
Questa mappa mostra l'anomalia della temperatura superficiale del mare, ovvero la differenza... Leggi tutto...
Immagine Webcam - Moracchino (Vicenza)
Webcam in località Moracchino, nel comune di Vicenza, regione Veneto.

NEI PROSSIMI GIORNI LE ISOLE MAGGIORI SARANNO IN BALIA DI UNA DEPRESSIONE MEDITERRANEA

Scritto da Andrea Corigliano Domenica 07 Novembre 2021 18:00

NEI PROSSIMI GIORNI LE ISOLE MAGGIORI SARANNO IN BALIA DI UNA DEPRESSIONE MEDITERRANEA

Mappa prevista per l'8 NovembreIn questa seconda settimana di novembre l’attenzione sullo stato del tempo in Italia si concentrerà sull’evoluzione piuttosto lenta di una circolazione depressionaria che nella giornata odierna (7 novembre) ha iniziato a prendere forma sul Mediterraneo occidentale tra le Isole Baleari, la Sardegna e le coste algerine. Il sistema ciclonico non percorrerà grandi distanze perché, dando credito alle ultime elaborazioni modellistiche, sarà grosso modo questa l’area geografica entro cui si muoverà almeno fino a mercoledì 10 novembre, assomigliando di fatto ad una palla da biliardo che è vincolata a muoversi all’interno delle pareti del tavolo da gioco.

Per quanto possa essere quasi stazionaria l’evoluzione del centro di bassa pressione, è evidente che ogni suo spostamento andrà a condizionare in modo più o meno significativo lo stato del tempo di una regione rispetto a un’altra perché, in un bacino come il Mediterraneo circondato da orografia complessa, anche il minimo cambiamento di posizione della depressione si ripercuote come in un “effetto domino” nella modifica dell’interazione del flusso con le principali catene montuose e può costruire, intensificare e spostare la convergenza tra venti provenienti da diverse direzioni.

Per quanto possa essere quindi predicibile la posizione che andrà ad assumere il minimo che si muoverà su un’area limitata, non possiamo dire lo stesso a proposito della localizzazione spazio-temporale dei fenomeni che, al contrario, sono soggetti a maggiore incertezza previsionale.



Nelle tre figure allegate si riporta in linea di massima la circolazione prevalente e la probabilità di precipitazione previste per lunedì 8 (fig. 1), martedì 9 (fig. 2) e mercoledì 10 novembre (fig. 3). Sono evidenziate le aree in cui risulterà più probabile la formazione delle bande nuvolose più strutturate, capaci cioè di portare precipitazioni localmente intense nel corso della giornata. Ad eccezione del settore centro-orientale del Nord che nella giornata di domani vedrà il rapido passaggio della coda di un sistema frontale in discesa dall’Europa centrale e diretto verso i Balcani, le precipitazioni più significative che si verificheranno sull’Italia dipenderanno dall’azione del vortice mediterraneo e dalla tipologia di dinamica a cui andrà incontro il flusso che sarà richiamato verso il centro della depressione stessa.

In questo contesto, è probabile che una interazione più strutturata tra il flusso e l’orografia possa prendere forma soprattutto tra martedì e mercoledì, quando il probabile allontanamento del minimo verso ovest potrebbe costruire un canale sciroccale, diretto verso la costa tirrenica della Sardegna e quella ionica della Sicilia e della Calabria meridionale: in queste aree tra martedì e mercoledì potrebbero quindi rinnovarsi le condizioni di avere piogge diffuse, localmente anche di forte intensità.

Mappa prevista per il 9 Novembre 2021

Mappa prevista per il 10 Novembre 2021


Ricordo a tutti i nostri lettori che, su facebook, potete trovarmi anche alla pagina di Meteorologia Andrea Corigliano a questo link. Grazie e buona lettura!

Andrea Corigliano, fisico dell'atmosfera

Stampa