Immagine WRF Temp 2m (centro-nord) - ARW by ICON
Modello WRF-ARW con la classica carta, qui riguardante il Centro-Nord, della temperatura a 2m prevista (con isoterme e bande colorate).

Il VIDEO-METEO del Capitano Sottocorona

Le ultimissime dal Televideo RAI

Anteprima Televideo RAI
Immagine Meteorologia, Volume 1 - L’atmosfera: costituzione, struttura e proprietà
Da professionista, dopo un percorso di studi universitario mirato alla conoscenza dell’atmosfera... Leggi tutto...
Immagine I più grandi eventi meteorologici della storia - Paolo Corazzon
: cosa si nasconde dietro al mito del Diluvio Universale? Quanto incisero le condizioni... Leggi tutto...
Immagine LIGURIA: TRA LA PROSSIMA NOTTE E DOMANI MATTINA POSSIBILI TEMPORALI SEMISTAZIONA...
La saccatura atlantica è ormai in fase di approccio al Nord-Ovest, intenta successivamente a... Leggi tutto...
Immagine Inno alla prevenzione meteorologica, inno alla Natura
Dopo questi giorni che hanno caratterizzato quasi tutta la mia quotidianità con una fase... Leggi tutto...
Immagine Meteo e Clima in Provincia di Cremona
Dal punto di vista geografico la Provincia di Cremona si presenta come una striscia di terra di... Leggi tutto...
Immagine Meteo e Clima in Provincia di Lecce
La provincia di Lecce è la terza provincia per estensione della Puglia dopo quelle di Foggia... Leggi tutto...

ESTREMI METEO OGGI. RETE LMT

IL TEMPO DEI PROSSIMI TRE GIORNI ALL’INSEGNA DEL VELOCE PASSAGGIO DI UNA PERTURBAZIONE DI ORIGINE ARTICA

Scritto da Andrea Corigliano Giovedì 19 Novembre 2020 17:00

IL TEMPO DEI PROSSIMI TRE GIORNI ALL’INSEGNA DEL VELOCE PASSAGGIO DI UNA PERTURBAZIONE DI ORIGINE ARTICA

La previsione meteo per il 20 novembre 2020L’impulso di aria fredda di matrice artico-marittima è ormai quasi giunto a ridosso dell’arco alpino e dalle prossime ore serali e notturne inizierà a entrare sul Mediterraneo passando dalla Valle del Rodano e dalla porta della bora, innescando in questo modo un peggioramento dello stato del tempo a iniziare dalle nostre regioni di Nord-Est.

Con gli ultimi aggiornamenti disponibili, il minimo orografico che accompagnerà il fronte freddo è previsto formarsi al largo della Costa Azzurra nella prossima notte per poi sfilare rapidamente verso il Mar Tirreno dove giungerà nel primo pomeriggio di domani (venerdì 20 novembre) e proseguire così la sua corsa verso sud fino a raggiungere le coste tunisine nel primo pomeriggio di sabato 21, approfondendosi strada facendo fino a raggiungere un valore di pressione centrale intorno a 1008 hPa. Domenica 22 la circolazione ciclonica uscirà dalla scena mediterranea per entrare sull’entroterra nord africano e da qui influenzare ancora il tempo della Sicilia.

Proprio in virtù delle considerazioni espresse a proposito delle incertezze sulla posizione e sull’intensità del minimo depressionario che abbiamo valutato nell’ultima analisi, oggi possiamo affermare che la traiettoria più occidentale del struttura ciclonica modificherà in parte anche la traiettoria dell’aria fredda che riuscirà a penetrare in modo un po’ più convinto in Pianura Padana e lungo il versante adriatico. Si tratterà comunque di un’irruzione che si risolverà in brevissimo tempo, come si può osservare dalla previsione delle temperature a 850 hPa (circa 1500 metri di quota) raffigurata nelle immagini a sinistra delle tre figure in allegato: sabato sarà la giornata in cui l’afflusso di aria fredda raggiungerà l’apice, con valori a questa quota sotto lo zero al Nord e sul versante adriatico (più protetto il lato tirrenico dove potrebbe aversi una debole componente favonica).

Domenica, invece, la veloce espansione da ovest dell’Anticiclone delle Azzorre trasporterà aria decisamente più mite che comporterà un sensibile aumento termico in montagna, con incrementi al Nord e sull'Appennino Settentrionale anche dell’ordine di 10-12 °C rispetto a sabato. Farà invece piuttosto freddo nei bassi strati, con temperature minime prossime a 0 °C al Nord e nelle valli interne del Centro e temperature massime che al Centro-Nord potrebbero oscillare attorno ai 10 °C. Più mite all’estremo Sud e sulle due Isole Maggiori. Sempre in allegato, sono riportate nelle immagini a destra delle tre figure le previsioni sintetiche per i prossimi tre giorni, con in evidenza i fenomeni più significativi.


La previsione meteo per il 21 novembre 2020
La previsione meteo per il 22 novembre 2020

Ricordo a tutti i nostri lettori che, su facebook, potete trovarmi anche alla pagina di Meteorologia Andrea Corigliano a questo link. Grazie e buona lettura!

Andrea Corigliano, fisico dell'atmosfera


Stampa