Immagine Webcam - Ostuni (Brindisi)
Webcam da mozzare il fiato ad Ostuni, in provincia di Brindisi (BR), regione Puglia.

Il VIDEO-METEO del Capitano Sottocorona

Le ultimissime dal Televideo RAI

Anteprima Televideo RAI
Immagine L'Anticiclone delle Azzorre non è più il protagonista delle Estati Mediterrane...
23 Giugno 1907: non ho trascritto erroneamente la data di quella carta isobarica raffigurata qui,... Leggi tutto...
Immagine Glossario Meteo. Lettera G - Da Galaverna a Groppo
Galaverna Si tratta di accumulo di ghiaccio prodotto per congelamento rapido di piccolissime gocce... Leggi tutto...
Immagine Webcam - Roma Sud - Spinaceto (Roma)
Webcam Roma Sud, precisamente a Spinaceto, (RM), regione Lazio. Di meteospinaceto.it
Immagine Webcam - Lerici (La Spezia)
Webcam a Lerici, in provincia di La Spezia (SP), regione Liguria. Panorama offerto da... Leggi tutto...
Immagine Il Cavaliere delle rose e delle nuvole - A. Venditti
C'era molta attesa riguardo all'uscita del libro di Annalisa Venditti su . Centrometeo ha... Leggi tutto...
Immagine I più grandi eventi meteorologici della storia - Paolo Corazzon
: cosa si nasconde dietro al mito del Diluvio Universale? Quanto incisero le condizioni... Leggi tutto...

SACCATURA E FRONTE FREDDO IN EVOLUZIONE: PREVISIONE FENOMENI INTENSI DOMENICA 30 AGOSTO

Scritto da Andrea Corigliano Sabato 29 Agosto 2020 00:00

SACCATURA E FRONTE FREDDO IN EVOLUZIONE: PREVISIONE FENOMENI INTENSI DOMENICA 30 AGOSTO

Sinottica prevista per il 30 Agosto 2020Nelle prossime ore la saccatura nord atlantica farà il suo deciso ingresso sul Mediterraneo occidentale, sprofondando fin verso le Isole Baleari. A partire da questa sera e fino al pomeriggio di domani, domenica 30 agosto, questa dinamica determinerà un sensibile rinforzo della corrente a getto in alta quota e il trasporto verso il Nord Italia e la Toscana di vorticità ciclonica, vale a dire di condizioni favorevoli allo sviluppo di fenomeni temporaleschi che localmente potrebbero risultare anche di severa intensità. Un’ulteriore forzante sarà inoltre data dal passaggio del fronte freddo della perturbazione, cioè dalla superficie avanzante dell’aria fredda che nel suo graduale movimento verso levante determinerà il sollevamento repentino dell’aria calda che si troverà davanti e che continuerà a essere richiamata davanti al fronte dalle correnti sciroccali. Possiamo quindi dire che da questa sera a domani pomeriggio entreremo nella fase perturbata del peggioramento, destinata a interessare in modo particolare il Nord Italia e la Toscana.


In particolare, nella previsione relativa all’intervallo compreso tra la prossima notte e domani pomeriggio, si rimarca l’elevata probabilità temporalesca – con fenomeni localmente forti – che interesserà le regioni settentrionali e il versante tirrenico centro-settentrionale, ma con tendenza già nel corso della mattinata di domani ad attenuazione delle precipitazioni a partire dal settore di Nord-Ovest e spostamento della fenomenologia verso il medio Tirreno. Le precipitazioni più intense ed abbondanti sono previste sui settori alpini e prealpini centro-orientali, sulle vicine aree di pianura, sul Levante Ligure e sulla Toscana settentrionale, dove le cumulate di pioggia potrebbero localmente anche superare i 100-150 millimetri. Al passaggio del fronte, rotazione dei venti da maestrale sul Mar di Sardegna e da “libeccio fresco” su Liguria e Toscana con annesso calo delle temperature ad iniziare dal Nord e dal versante tirrenico.
Ricordo a tutti i nostri lettori che, su facebook, potete trovarmi anche alla pagina di Meteorologia Andrea Corigliano a questo link. Grazie e buona lettura!

Andrea Corigliano, fisico dell'atmosfera


Stampa