Immagine Sarno, Siano, Quindici... quel quadrilatero infernale della Campania, tra f...
Sarno, Siano, Quindici... quel quadrilatero infernale della Campania, tra frane e alluvioni. A cura di Pierpaolo Gaudieri.
Immagine GFS Temp 850hPa 96h Diff
Questa mappa GFS mostra la differenza, nella temperatura a 850hPa, rispetto alle 96 ore precedenti,... Leggi tutto...
Immagine WRF 850hPa RH (ita) - ARW
WRF ARW: mappa sull'Italia del modello fisico-matematico con l'umidità relativa e all'altezza... Leggi tutto...
Immagine Webcam - Avellino (Avellino)
Webcam Avellino, nella regione Campania. Panoramica. Su Centrometeo trovate le immagini più belle... Leggi tutto...
Immagine Radar area Trentino Alto Adige
Mappa Radar a cura di meteotrentino, area Trentino Alto Adige, con parte del Veneto.
Immagine Il nostro modello WRF Centrometeo per la Toscana
Operativo il focus sulla regione Toscana del nostro modello WRF su Centrometeotoscana! Tutti i... Leggi tutto...
Immagine Meteorologia, Volume 3 - Le masse d'aria e le loro caratteristiche fisiche
Meteorologia, la collana di Andrea Corigliano, Volume 3 - Le masse d'aria e le loro caratteristiche... Leggi tutto...

ESTREMI METEO OGGI. RETE LMT

*** ESTREMI METEO PREVISTI ***

Prima Decade Luglio 2017: torna l'Anticiclone delle Azzorre, qualche insidia al Nord

Sabato 01 Luglio 2017 00:00

Prima Decade Luglio 2017: torna l'Anticiclone delle Azzorre, qualche insidia al Nord

L'Estate 2017 entra nel suo secondo mese stagionale e lo farà tramite il ritorno dell'Alta pressione europea. Alta pressione che da tempo mancava dal Bacino del Mediterraneo e sostituita putroppo da quella "africana". Ricordiamo che con "anticiclone africano" intendiamo il promontorio IN QUOTA che si spinge dall'entroterra africano verso il Mediterraneo centrale o centro-occidentale. Mentre con Anticiclone delle Azzorre intendiamo l'alta pressione AL SUOLO che staziona sulle isole omonime e che talvolta si protende verso l'Europa centro-occidentale e verso il Mediterraneo.

Il caldo ha arroventato la nostra Penisola per diversi giorni, dapprima al Nord con termiche elevate, poi al Sud. Ondata di caldo che in questi giorni ha abbandonato le nostre regioni, grazie ai venti freschi nord-occidentali.Al Centro-Nord i temporali intensi hanno causato anche allagamenti e frane.

Ma dopo il break temporalesco l'Alta pressione delle Azzorre si espanderà sul Bacino del Mediterraneo. A partire da Sabato 1° Luglio, al Centro-Nord troviamo ancora qualche nota instabile specie nelle ore pomeridiane. Clima molto fresco per il periodo. Bel tempo al Sud, ma meno caldo dei giorni precedenti. Caldo al traguardo al Sud nella giornata di Domenica 2 Luglio, qualche rovescio ancora su Alpi, Prealpi e Appennino Centro-Meridionale.

La presenza dell'Alta pressione delle Azzorre al Nord non assicurerà però una completa stabilità. Da Martedì 4 Luglio qui infatti ritorneranno qualche rovescio e qualche temporale, in locale sconfinamento verso la fascia pedemontana. Attività temporalesca che proseguirà seppur modesta anche nei giorni successivi, più incisiva tra Sabato 8 e Lunedì 10 Luglio.

La stagione estiva proseguirà senza nuovi eccessi termici e con qualche nota instabile solo relegata al Nord. Un'Alta pressione finalmente oceanica, dunque, che si riprende gli spazi lasciati al suo antagonista africano, che almeno per la prima Decade di Luglio se ne starebbe ben in disparte, rifugiato nei deserti algero-tunisini.

Ricordiamo che si tratta di una stima di tendenza generale, attendibile come indicazione di massima. Occorre aggiornarsi quotidianamente, Seguendo anche le nostre previsioni giornaliere, le mappe ed il nostro Capitàno Paolo Sottocorona!

 

Mappa con i principali parametri atmosferici, modello GFS

Fabio Porro