Immagine Meteo e Clima in Provincia di Pordenone
La provincia di Pordenone, una delle quattro del Friuli Venezia Giulia, confina a nord e ad est con quella di Udine, a ovest e a sud con il Veneto (provincia... Leggi tutto...

Il VIDEO-METEO del Capitano Sottocorona

Le ultimissime dal Televideo RAI

Anteprima Televideo RAI
Immagine Webcam - Ostuni (Brindisi)
Webcam da mozzare il fiato ad Ostuni, in provincia di Brindisi (BR), regione Puglia.
Immagine Webcam - Padula (Salerno)
Webcam a Padula (SA), regione Campania. Vista sulla Certosa di San Lorenzo, sullo sfondo il Monte... Leggi tutto...
Immagine GFS 850hPa Temp - Wind
GFS 850hPa Temp, Wind: temperatura e venti previsti dal modello americano in corrispondenza della... Leggi tutto...
Immagine WRF MTS (Mean Thunder Storm) e Hail Index (centro-nord) - ARW by ICON
Indice MTS (Mean ThunderStorm Index) per la previsione della probabilità dei fenomeni avversi e... Leggi tutto...
Immagine Meteo e Clima in Provincia di Taranto
La provincia di Taranto è in gran parte pianeggiante e per il resto collinare.Le pianure si... Leggi tutto...
Immagine Meteo e Clima in Provincia di Lecce
La provincia di Lecce è la terza provincia per estensione della Puglia dopo quelle di Foggia... Leggi tutto...

ESTREMI METEO OGGI. RETE LMT

*** ESTREMI METEO PREVISTI ***

Novembre ancora mite, ma qualcosa si muove

Mercoledì 06 Novembre 2013 00:00

Novembre ancora mite, ma qualcosa si muove


La stagione autunnale è ormai arrivata al "giro" di boa, tra "sussulti" termici e passaggi atlantici.La presenza dei due anticicloni (Azzore e nord africano) ha caratterizzato buona parte dei primi mesi autunnali, mentre le depressioni atlantiche molto attive nel Nord Europa, talvolta hanno "faticato" a giungere sulla nostra Penisola.Intrusioni fredde ridotte al minimo, a parte una molto "corposa", accompagnata da violenti temporali e perfino neve a quote medio-basse.E' stato solo un "episodio", poiché a seguire si sono ripristinate condizioni termiche al Sud e nelle Isole, da stagione estiva. Questa è "l'anomalia" che il mese di Ottobre, ha lasciato in eredità, ed almeno fino alla prima decade di Novembre, non aspettiamoci cambiamenti radicali.

Il passaggio perturbato che abbiamo avuto tra il 5 e il 6 Novembre è stato piuttosto incisivo e veloce e grazie ai forti venti di Maestrale, abbiamo ampi rasserenamenti quasi ovunque.L'Alta pressione delle Azzorre incomincerà la sua "espansione" verso la nostra Penisola, grazie ancora ad un Vortice Polare molto compatto ed incline ad incursioni gelide.Dunque clima mite e stabile per alcuni giorni, con rischio dell'accentuazione di nebbie e foschie nei fondivalle, potremmo avere così una "novembrata".Successivamente a ridosso del prossimo fine settimana, secondo alcuni modelli previsionali, tra cui ECMWF , un forte strappo della Corrente a getto potrebbe inviare una profonda saccatura nuovamente verso la nostra Penisola attorno al 10 Novembre.


Una "modifica" della circolazione si avrà solo con il rallentamento della Corrente a getto, in uscita dal Nord America.Probabilmente solo dalla metà del mese corrente, la maggiore dinamicità della Corrente a getto, aumenterebbe la probabilità di incursioni fredde verso i settori meridionali europei, ma anche verso la nostra Penisola.A completamento del mio editoriale, vi allego la mappa a 5000 metri, relativa alle pressioni e temperature, valida per Domenica 10 Novembre.

Pressione e geopotenziale per il 9 Novembre 2013


Fabio Porro


Stampa