Video rubrica Tempo al Tempo

Il VIDEO-METEO del Capitano Sottocorona

Iscriviti al nostro canale Youtube!

Immagine WRF 0C-12hSnow (ita - backup)
Modello fisico numerico WRF con l'accumulo di neve previsto sull'Italia in 12 ore (in cm) e lo zero... Leggi tutto...
Immagine WRF 700hPa RH - Wind (centro-nord)
La mappa 700hPa del nostro modello WRF per il centro-nord italia con umidità relativa (RH) e il... Leggi tutto...
Immagine Webcam - Desulo (NU)
Webcam in località Desulo, nel comune di Nuoro, regione Sardegna.
Immagine Webcam - Orvieto (Terni)
Webcam ad Orvieto, splendida città in provincia di Terni, regione Umbria. Piazza del Duomo.
Immagine Meteo e Clima in Provincia di Varese
La provincia di Varese è composta per il 32% da montagne e per il 46% da colline, sorgendo... Leggi tutto...
Immagine Meteo e Clima in Provincia di Palermo
Ha un'area molto vasta la provincia di Palermo, occupando una porzione notevole del settore... Leggi tutto...

Le ultimissime dal Televideo RAI

Anteprima Televideo RAI

ESTREMI METEO OGGI. RETE LMT

UNA SETTIMANA CON IL VELOCE PASSAGGIO DI UN IMPULSO INSTABILE SUI SETTORI DI PONENTE E CON LE TEMPERATURE IN ALTALENA

Scritto da Andrea Corigliano Martedì 09 Aprile 2024 06:00

UNA SETTIMANA CON IL VELOCE PASSAGGIO DI UN IMPULSO INSTABILE SUI SETTORI DI PONENTE E CON LE TEMPERATURE IN ALTALENA

Precipitazioni attese fino a mercoledì seraNel corso di questa settimana gli elementi salienti del tempo saranno sostanzialmente due: il primo riguarderà il veloce passaggio di un impulso nord atlantico e il secondo la marcata oscillazione a cui andranno incontro le temperature. Vediamo un po’ più nel dettaglio la dinamica e le conseguenze. Tra domani (martedì 9) e dopodomani (mercoledì 10), una modesta saccatura si avvicinerà alle nostre regioni di Nord-Ovest andando a disporre, a tutte le quote, un flusso meridionale moderatamente instabile (fig. 1). Sotto la spinta di una rimonta anticiclonica di stampo azzorriano, la coda del cavo d’onda si isolerà dalla circolazione principale andando così a generare una figura depressionaria isolata, detta “goccia fredda”, che si sposterà velocemente verso la Sardegna per poi approdare sull’entroterra algerino tra giovedì 11 e venerdì 12.

Il moto del piccolo vortice, da nord verso sud, distribuirà le precipitazioni dapprima sulle regioni nord-occidentali – dove non si esclude localmente anche qualche fenomeno di forte intensità – e poi in maniera più irregolare al Nord-Est, lungo il versante tirrenico e sulla Sardegna. Il passaggio dell’impulso atlantico sarà seguito da una massa d’aria più fredda, di origine polare marittima, che determinerà un sensibile calo delle temperature (fig. 2): avremo in effetti un vero e proprio crollo termico sui nostri settori di ponente e in particolare sulla Sardegna dove, seppur per un breve lasso temporale, entro mercoledì si passerà dall’avere temperature di 10-12 °C sopra la media stagionale a temperature di 3-5 °C al di sotto della media. Meno sensibile, invece, la diminuzione al Nord-Est e lungo il versante adriatico dove il campo termico resterà comunque in anomalia positiva fino a 3-5 °C.

Questa fase più fresca o relativamente più fresca – a seconda delle regioni – sarà di breve durata perché già da giovedì l’espansione dell’Anticiclone delle Azzorre dalle latitudini subtropicali marittime causerà un nuovo cambiamento della circolazione atmosferica con una nuova risalita di masse di aria particolarmente miti per il periodo. Lo scorrimento del flusso da sud-ovest verso nord-est andrà ad impegnare soprattutto la penisola iberica, la Francia, l’Italia e la penisola balcanica dove di prevede una nuova fase eccessivamente calda per il periodo che dovrebbe durare per 5-6 giorni e quindi, all’incirca, fino all’inizio della prossima settimana. A tal proposito, andando a valutare l’anomalia termica media prevista tra giovedì 11 e lunedì 15 in chiave probabilistica, cioè tenendo conto di tutte le previsioni calcolate dal modello, è probabile che sul periodo di cinque giorni appena menzionato lo scarto positivo dalla climatologia del periodo arrivi ad attestarsi fino a 8-12 °C.

In pratica, vorrà quindi dire con uno stato del tempo sostanzialmente stabile e soleggiato e il respiro subtropicale registreremo ancora temperature massime dalle caratteristiche tardo primaverili o estive e quindi a cavallo dei 25 °C: nei prossimi interventi saranno forniti maggiori dettagli a riguardo.



Un nuovo cambiamento ad opera di un altro impulso nord atlantico potrebbe avvenire nei giorni successivi: a tal proposito, però, gli scenari di ensemble invitano ancora alla cautela perché l’evoluzione, per le nostre latitudini, non è ancora definita.

Anomalie temperature fino a mercoledì sera

Anomalia della temperatura attesa per il periodo 11-15 aprile 2024


Ricordo a tutti i nostri lettori che, su facebook, potete trovarmi anche alla pagina di Meteorologia Andrea Corigliano a questo link. Grazie e buona lettura!

Per le classiche previsioni del tempo, vai al meteo per oggidomani, oppure al METEO SETTIMANALE » Lunedì, Martedì, Mercoledì, Giovedì, Venerdì, Sabato, Domenica.

Andrea Corigliano, fisico dell'atmosfera

Stampa