Immagine Meteo e Clima in Provincia di Vibo Valentia
Affacciata ad ovest sul mar Tirreno, la provincia di Vibo Valentia confina a nord-est con la provincia di Catanzaro e a sud-est con la provincia di Reggio... Leggi tutto...
Video rubrica Tempo al Tempo

Il VIDEO-METEO del Capitano Sottocorona

Iscriviti al nostro canale Youtube!

Immagine ECMWF 2m Temp ITA (Wz)
Temperatura a 2m attesa dal modello ECMWF da Wetterzentrale per l'Italia
Immagine WRF 850hPa RH (centro-sud) - ARW by GFS
WRF ARW, base GFS: mappa per il Centro-Sud del modello fisico-matematico con l'umidità relativa e... Leggi tutto...
Immagine Ere glaciali e inclinazione dell'asse terrestre: un nuovo studio
Un nuovo studio pubblicato di recente su Science rivela che l'era glaciale negli ultimi milioni di... Leggi tutto...
Immagine Clima: verso un nuova Era glaciale o "classica" bufala mediatica?
La notizia non è nuova, ma da alcune settimane sul Web non si fa che (s)parlarne...Dapprima la... Leggi tutto...
Immagine Webcam - Reggio Calabria (Reggio Calabria)
Webcam Reggio Calabria (RC), regione Calabria. Vista panoramica sul mare, di reggiocal.it
Immagine Webcam - Grado (Gorizia)
Webcam a Grado, in provincia di Gorizia (GO), regione Friuli Venezia Giulia. Bellissima vista... Leggi tutto...

Le ultimissime dal Televideo RAI

Anteprima Televideo RAI

ESTREMI METEO OGGI. RETE LMT

TEMPO PIÙ STABILE E CALDO DALLA FINE DELLA SECONDA DECADE DI GIUGNO

Scritto da Andrea Corigliano Domenica 11 Giugno 2023 12:00

TEMPO PIÙ STABILE E CALDO DALLA FINE DELLA SECONDA DECADE DI GIUGNO

Scenari ensemble fino al 25 giugno 2023La settimana che si appresta a cominciare trascorrerà ancora all’insegna dell’instabilità. Questa nuova tappa che sarà percorsa della dinamica atmosferica per portare nuovamente a spasso per l’Italia rovesci e temporali potrebbe essere l’ultima di un periodo piuttosto turbolento che è iniziato a maggio e che è stato in grado di distribuire precipitazioni a tratti anche estremamente abbondanti su alcune aree della nostra penisola: ciò che è accaduto in Emilia Romagna ne è l’esempio più evidente, senza dimenticare gli eccessi pluviometrici che hanno interessato anche molte regioni centro-meridionali e insulari.

Stando agli ultimi aggiornamenti calcolati dalla modellistica numerica, un possibile cambio di circolazione potrebbe ora intervenire dalla fine della seconda decade di giugno: per tale data il segnale dominante che andrà probabilmente a caratterizzare lo stato del tempo mostra infatti, sul Mediterraneo centrale, un netto aumento delle altezze di geopotenziale a 500 hPa (fig. 1, a sinistra) causato da un apporto in quota di aria più calda proveniente dalle latitudini subtropicali (fig. 1, a destra).

Questa evoluzione traghetterà l’atmosfera verso un equilibrio certamente più stabile e di conseguenza si affievoliranno, fino ad essere probabilmente del tutto o quasi del tutto inibite, le condizioni favorevoli allo sviluppo dell’attività temporalesca. Il segnale del ripristino di condizioni di maggiore stabilità sarà legato ad una possibile espansione del promontorio nord africano (fig. 2) che potrebbe essere sollecitato a estendere la propria influenza al Mediterraneo centrale dall’avvicinamento di una saccatura alle coste occidentali europee.



Per il momento non possiamo aggiungere ulteriori informazioni a quelle fin qui riportate: non si hanno infatti elementi robusti per prevedere se si tratterà di un’ondulazione passeggera o se questa dinamica darà il via ad una fase più stabile di media o lunga durata. Allo stesso modo, non è possibile conoscere con sufficiente attendibilità l’entità dell’avvezione di aria calda legata al promontorio perché è ancora elevato il divario tra i vari scenari di temperatura previsti. Come sempre, scopriremo i dettagli dell’evoluzione man mano che diminuirà la distanza temporale dell’evento.

Previsione media attesa per la fine della seconda decade di giugno 2023


Ricordo a tutti i nostri lettori che, su facebook, potete trovarmi anche alla pagina di Meteorologia Andrea Corigliano a questo link. Grazie e buona lettura!

Per le classiche previsioni del tempo, vai al meteo per oggidomani, oppure al METEO SETTIMANALE » Lunedì, Martedì, Mercoledì, Giovedì, Venerdì, Sabato, Domenica.

Andrea Corigliano, fisico dell'atmosfera

Stampa