Immagine Situazione al suolo e in quota
Mappe di analisi con la distribuzione della pressione al suolo e stato dell'atmosfera (geopotenziale e temperatura) a 500hPa.Analisi da assimilazione dati... Leggi tutto...
Video rubrica Tempo al Tempo

Il VIDEO-METEO del Capitano Sottocorona

Iscriviti al nostro canale Youtube!

Immagine Meteorologia e lotta contro gli incendi
Dall'antichissima terra di Sardegna, nasce una piccola grande realtà, grazie a un giovane... Leggi tutto...
Immagine Finocchi con olive verdi al forno
Ingredienti per 2 personePreparazioneCotturaNote2 piccoli Finocchi teneriMezza costa di Sedano a... Leggi tutto...
Immagine Meteo e Clima in Provincia di Torino
La provincia di Torino è composta da una parte montagnosa ad ovest e a nord lungo il confine con... Leggi tutto...
Immagine Previsioni meteo Trentino Alto Adige - Mappe grafiche dettagliate esaorarie
Le previsioni meteo per la regione Trentino Alto Adige. Il tempo atteso di notte, mattina,... Leggi tutto...
Immagine Il Tempo per tutti e Tempo, Vita e Salute - Guido Caroselli
Nato a Roma il 28 Luglio 1946, è Meteorologo, esperto di clima e di ambiente, giornalista.È stato... Leggi tutto...
Immagine Dal cuore dell'Umbria una collaborazione con App, dati e stazioni!
è una realtà ormai consolidata nel panorama meteorologico nazionale. Si tratta infatti di uno dei... Leggi tutto...

Le ultimissime dal Televideo RAI

Anteprima Televideo RAI

ESTREMI METEO OGGI. RETE LMT

COLPO DI CODA INVERNALE DA LUNEDÌ, SPECIE SUL VERSANTE ADRIATICO E AL SUD

Scritto da Andrea Corigliano Sabato 01 Aprile 2023 12:00

COLPO DI CODA INVERNALE DA LUNEDÌ, SPECIE SUL VERSANTE ADRIATICO E AL SUD

Evoluzione attesa per il 3-4 aprile 2023L’aria fredda in arrivo all’inizio della prossima settimana sarà di stampo invernale.

Con questa affermazione non intendo dire che ritornerà l’inverno perché, dal punto di vista meteorologico come dal punto di vista astronomico, questa stagione è stata ormai archiviata.

Si intende invece affermare che nell’evoluzione del tempo che andrà delineandosi tra lunedì 3 e giovedì 6, questa volta il volto freddo e instabile della primavera calcherà la mano tanto che in libera atmosfera l’aria in arrivo, di natura artico-marittima parzialmente continentalizzata, si presenterà con valori di temperatura a circa 1500 metri (850 hPa) che saranno di tutto rispetto per il periodo: avere infatti sul versante adriatico isoterme oscillanti intorno ai -5 °C ai primi di aprile è senza dubbio un dato significativo che va a definire un’anomalia termica davvero importante.

Stiamo parlando di valori che su queste regioni nella prima parte della prossima settimana si porteranno in quota al di sotto della media climatologica tra gli 8 e i 12 °C (fig. 1).

Se valutiamo questa anomalia in termini statistici, stiamo parlando di temperature che sfioreranno probabilmente le tre deviazioni standard negative (fig. 2): proprio per questo motivo, ciò che andrà in scena sarà un colpo di coda invernale a tutti gli effetti. Curioso far notare che anche l'anno scorso, proprio a inizio aprile, si ripropose una situazione analoga: in quella evoluzione la massa d'aria fredda ebbe però una traiettoria più occidentale, passò dalla Valle del Rodano e portò per esempio nevicate fino a quote collinari (2-300 metri) in Liguria.



Analisi statistica dell'irruzione fredda


Ricordo a tutti i nostri lettori che, su facebook, potete trovarmi anche alla
pagina di Meteorologia Andrea Corigliano a questo link. Grazie e buona lettura!

Per le classiche previsioni del tempo, vai al meteo per oggidomani, oppure al METEO SETTIMANALE » Lunedì, Martedì, Mercoledì, Giovedì, Venerdì, Sabato, Domenica.

Andrea Corigliano, fisico dell'atmosfera

Stampa