Immagine Il ruolo del Fisico dell'Atmosfera e le sue competenze
Premesso che innanzitutto esso è un FISICO, cioè una persona estremamente competente (o perlomeno dovrebbe esserlo…) nelle aree cui è soggetto il suo... Leggi tutto...

Il VIDEO-METEO del Capitano Sottocorona

Le ultimissime dal Televideo RAI

Anteprima Televideo RAI
Immagine Meteo e Clima in Provincia di La Spezia
Il territorio della provincia di La Spezia è compreso nell'area dei climi temperati caldi, in... Leggi tutto...
Immagine Meteo Oggi Italia
Meteo oggi in italia, le previsioni del tempo per la giornata odierna con mappe e simboli riassunte... Leggi tutto...
Immagine GENS T850 PROB mag20 ITALIA
Probabilità che la temperatura a 850hPa sia maggiore di 20°C e l'altezza geopotenziale media a... Leggi tutto...
Immagine Spaghetti Ensemble di Cosenza
Gli spaghetti previsti per Cosenza. Si tratta dell'Ensemble del modello americano GFS con... Leggi tutto...
Immagine TENDENZA FINO AL 30 NOVEMBRE: MALTEMPO SPECIE NORD-OVEST, POI VERSO UNA MAGGIORE...
Abbiamo iniziato la terza settimana di novembre sotto cieli spesso grigi e terreni ormai saturi su... Leggi tutto...
Immagine Milano contro Bologna: analisi climatica Gennaio 2013
Il mese centrale dell’inverno è stato più di stampo autunnale che invernale: mese mite e... Leggi tutto...

PROSSIMI GIORNI CON UN MODESTO CAMPO ANTICICLONICO AL CENTRO-SUD E INFILTRAZIONI DI ARIA UMIDA AL NORD

Scritto da Andrea Corigliano Lunedì 14 Dicembre 2020 18:00

PROSSIMI GIORNI CON UN MODESTO CAMPO ANTICICLONICO AL CENTRO-SUD E INFILTRAZIONI DI ARIA UMIDA AL NORD

Previsione media attesa per il periodo 14-18 Dicembre 2020Dopo una prima decade di dicembre particolarmente movimentata, le condizioni atmosferiche volgono ora verso una maggiore stabilità atmosferica per l’insediamento di un modesto campo anticiclonico che ha fatto nel complesso trascorrere la giornata odierna all’insegna del sole su tutta l’Italia, nebbie permettendo e nubi basse a parte.

Non siamo però di fronte a un campo di alta pressione particolarmente robusto perché in quota non presenta altezze di geopotenziale particolarmente elevate e perché il campo al suolo, pur intensificandosi nei prossimi giorni, vedrà i propri valori oscillare tra i 1020 e i 1025 hPa.

Almeno fino a giovedì 17 dicembre non dovremo quindi aspettarci sostanziali cambiamenti dello stato del tempo previsto da un giorno all’altro sulla nostra penisola, con la figura anticiclonica che tenderà a occupare in maniera più convinta le nostre regioni centro-meridionali garantendo di conseguenza su queste aree una maggiore stabilità atmosferica e il Nord Italia che invece sarà esposto a infiltrazioni di aria umida di origine atlantica.

La circolazione ciclonica presente in Oceano Atlantico, arricciata su se stessa e quindi al momento non particolarmente incline a spinte meridiane, lambirà infatti i settori sud-occidentali europei inviando dal settore oceanico prospiciente correnti debolmente instabili verso il Mediterraneo occidentale e i nostri mari di ponente, dove è atteso un generalizzato aumento della nuvolosità (figura 1).


Il tempo per i prossimi 3 giorni (15-16-17 Dicembre 2020)
Trovandoci in uno stato atmosferico piuttosto statico, la previsione del tempo attesa per i prossimi tre giorni (da martedì 15 a giovedì 17 dicembre) può essere sintetizzata in una solita cartina (figura 2). Nelle linee generali si prevede un cielo spesso nuvoloso al Nord e sulla Toscana, con qualche pioggia sparsa e intermittente più probabile su Valle d’Aosta, Piemonte, Liguria, Lombardia, Emilia e Toscana settentrionale. Deboli nevicate sulle Alpi occidentali a quote per lo più comprese tra i 1200 e i 1600 metri e sulle cime più alte dell’Appennino settentrionale.

Al Centro e in Sardegna prevarranno condizioni di variabilità, cioè uno stato del cielo in cui nel corso del giorno le schiarite si alterneranno agli annuvolamenti che risulteranno comunque più consistenti e frequenti sulla Sardegna e lungo il versante tirrenico, essendo questi settori più esposti alle correnti umide. Sarà però molto bassa la probabilità di avere precipitazioni. Al Sud e in Sicilia, infine, cielo in prevalenza poco nuvoloso. Le temperature saranno in aumento, su valori miti di giorno al Centro-Sud e sulle due Isole Maggiori con massime che saranno per lo più comprese tra 12 e 15 °C e con qualche picco fino a 16-17 °C su Sardegna e Sicilia. Più basse invece le temperature massime sul Nord Italia dove, molto probabilmente, i valori si manterranno al di sotto dei 10 °C.

Ricordo a tutti i nostri lettori che, su facebook, potete trovarmi anche alla pagina di Meteorologia Andrea Corigliano a questo link. Grazie e buona lettura!

Andrea Corigliano, fisico dell'atmosfera

Stampa