Immagine I più grandi eventi meteorologici della storia - Paolo Corazzon
I più grandi eventi meteorologici della storia - Paolo Corazzon. Gli estremi del passato...

Il VIDEO-METEO del Capitano Sottocorona

Immagine Previsioni meteo Toscana - Riassunto mattina, pomeriggio, sera, notte
Le previsioni meteo sulla regione Toscana per i prossimi giorni. Il tempo riassunto e suddiviso in... Leggi tutto...
Immagine Meteo e Clima in Provincia di Macerata
Meteo e Clima in Provincia di Macerata, le previsioni del tempo per tutti i comuni
Immagine Nubi alte: cirri, cirrostrati, e cirrocumuli
Le nubi alte si trovano a una quota che va tra i 6 e i 13 km di altezza e sono costituite... Leggi tutto...
Immagine I misteri di Stonehenge: trovata (forse) l'origine delle pietre blu
I misteri di Stonehenge: trovata (forse) l'origine delle pietre blu...
Immagine WRF AP (sud)
Modello WRF con la mappa al Sud dell'AP (acqua precipitabile o precipitable water) espressa in... Leggi tutto...
Immagine Spaghetti Ensemble di Bologna
Gli spaghetti località per località. L'andamento previsto sia del geopotenziale a 500hPa che... Leggi tutto...

Milano: confronto tra la primavera 2013 e 2011

Milano: confronto tra la primavera 2013 e 2011
 

In questo articolo voglio paragonare due primavere diametralmente opposte: la 2011 e la 2013.

I dati li ho presi solo per Milano (all'epoca non vivevo ancora a Bologna e perciò non posso fare un confronto).

Le due primavere sono state diversissime in tutto: la 2011 la più calda di sempre dopo la 2007 nonché la più secca, la 2013 la più fresca dal 1991 e la più piovosa da svariati decenni.

I dati pluviometrici parlano da soli: Milano Linate (la stazione del WMO più vicina a casa mia) ha una media 1961-1990 di 261 mm primaverili e il valore incredibile di 611 del 2013 ha qualcosa di eccezionale.

Nel 2013 ha piovuto più del triplo rispetto al 2011 e lo stesso rapporto c’è con i giorni di pioggia.

La 2011 è stata “salvata” dal mese di marzo, piuttosto piovoso, e al tempo stesso condannata da un aprile “fuori scala”: difficile se non impossibile trovare un mese di aprile così anomalo nelle annate meteorologiche.

 

2011

MESE

PIOGGIA

MAX PIOV GG

GG>0mm

GG DI PIOGGIA

marzo

131,5 mm

61,2 mm

12

8

aprile

4,7 mm

3,5 mm

5

1

maggio

60,8 mm

31,7 mm

8

5

197,0 mm

25

14

2013

MESE

PIOGGIA

MAX PIOV GG

GG >0mm

GG DI PIOGGIA

marzo

228,3 mm

46,2 mm

17

15

aprile

149,5 mm

42,7 mm

16

13

maggio

233,1 mm

65,0 mm

23

16

610,9 mm

56

44


I dati termici sono ancora più sconcertanti: qui davvero si parla di due stagioni diverse. La differenza della media termica integrale (mensile!) è di quasi 3 gradi e i due mesi di maggiori divergenze sono proprio aprile e maggio. Aprile mite nel 2013, fuori scala nel 2011, maggio freddo nel 2013, molto caldo nel 2011. Impressionante, oltretutto, il numero di giornate con temperatura massima superiore ai 20°C (26 a 56), nonché il soleggiamento totale (nel 2013 c’è stata poco più della metà del sole del 2011!).

Curioso, infine, come la temperatura massima dell’intera primavera sia stata raggiunta nel mese di aprile in ambo le annate: ciò è un valore anomalo, ma lo si può vedere da due punti di vista: nel 2011 la storica ondata di calore della prima decade di aprile portò a valori inimmaginabili per il suddetto mese (32.3°C il giorno 9, temperatura che sarà battuta in quell’anno solo nell’ondata di calore dei metà agosto!), mentre nel 2013 una breve ma invadente presenza dell’africano ha portato 3-4 giorni caldi, mentre un maggio eccezionalmente fresco per le massime non è riuscito a battere il valore di 26.3°C (a dire il vero non ha neanche superato i 25…)


2011


Tmed

Tmax

Tmin

gg Tmin < 0°C

gg Tmax>30°C

gg Tmax >20°C

Solegg

marzo

8,85°C

20,7°C

-3,9°C

4

-

4

5h00'

aprile

16,0°C

32,3°C

6,2°C

-

2

22

9h07'

maggio

19,58°C

31,0°C

7,8°C

-

2

30

10h01'


14,81°C



4

4

56

8h07'


2013

Tmed

Tmax

Tmin

gg Tmin < 0°C

gg Tmax>30°C

gg Tmax >20°C

Solegg

marzo

6,53°C

17,7°C

-1,1°C

6

-

-

3h14'

aprile

13,17°C

26,6°C

2,0°C

-

-

9

5h02'

maggio

15,91°C

24,9°C

6,3°C

-

-

17

5h12'

11,87°C

6

0

26

4h29'


Inutile fare un paragone di bellezza dei cieli tra le due annate: stravince (e dico (stra)^n-vince) il 2013, la primavera più bella della mia vita, mentre la 2011 fu un autentico disastro (ci pensò però giugno a far risalire la china).

Il confronto è chiaro: 8 a 25 la sfida tra i due anni (ricordo, solo per Milano!), ma ancora più eclatante quella dei temporali giudicati da me “belli” (n.b. non necessariamente violenti, bensì che mi abbiano impressionato sia per bellezza di colori, sia per numero di fulmini, nubi accessorie e/o downburst o simili)


NUMERO DI TEMPORALI

2011

2011 (belli)

2013

2013 (belli)

MARZO

1

1

1

-

APRILE

1

-

4

2

MAGGIO

6

-

20

9

8

1

25

11


Maestosi whale’s mouth nell’unico temporale “bello” del 2011 (19 marzo)

Piccola cella temporalesca il 12 aprile 2011, l’unico temporale di quel mese, peraltro nemmeno un granché come bellezza.

Maestosi whale’s mouth nell’unico temporale “bello” del 2011 (19 marzo).

Piccola cella temporalesca il 12 aprile 2011, l’unico temporale di quel mese, peraltro nemmeno un granché come bellezza.

Festival dell’11 maggio 2013: con oltre 400 fulmini presi è stato di gran lunga l’evento elettrico più bello della mia vita e un 10 non basta a giudicarlo...

Altro festival il 22 maggio 2013 (altro 10 come voto...)

Festival dell’11 maggio 2013: con oltre 400 fulmini presi è stato di gran lunga l’evento elettrico più bello della mia vita e un 10 non basta a giudicarlo...

Altro festival il 22 maggio 2013 (altro 10 come voto...)



Davide Santini