Immagine Cosa fa ballare l'aurora attraverso il cielo notturno?
Cosa fa ballare l'aurora attraverso il cielo notturno? Alla scoperta di una delle meraviglie dell'atmosfera...
Immagine Meteo e Clima in Provincia di Terni
Meteo e Clima in Provincia di Terni, le previsioni del tempo per tutti i comuni
Immagine Previsioni meteo Calabria - Riassunto mattina, pomeriggio, sera, notte
Le previsioni meteo attese per la regione Calabria. Il tempo previsto per i prossimi giorni... Leggi tutto...
Immagine Centrometeo e l'Associazione Italiana di Scienze dell'Atmosfera e Meteorologia (...
Centrometeo e l'Associazione Italiana di Scienze dell'Atmosfera e Meteorologia (AISAM)
Immagine Climatologia e Ambiente - Guido Caroselli
Climatologia e Ambiente - Guido Caroselli. Un saggio dedicato a tutti coloro che desiderano... Leggi tutto...
Immagine Record: i 5 luoghi più freddi della Terra
Record: i 5 luoghi più freddi della Terra. Viaggio verso gli estremi climatici del nostro Pianeta
Immagine Frittelle di San Giuseppe (Zeppole)
Frittelle di San Giuseppe, anche chiamate Zeppole: dal frittellaro San Giuseppe per deliziare i... Leggi tutto...
Banner Radiorete

Il clima con la "C" di Canada... e non solo

Viaggio vacanze? Lavoro? Il clima di Cambogia, Camerun, Canada, Isole Canarie, Capo Verde, Repubblica Ceca, Repubblica Centrafricana, Ciad, Cile, Cina, Cipro, Colombia, Isole Comore, Congo, Corea Del Nord, Corea Del Sud, Costa D’avorio, Costa Rica, Croazia, Cuba

Il Canada

Descrizione fisica

Situata nell’Asia Sud-orientale, confina con la Thailandia, il Laos, il Vietnam del Sud ed è bagnata dal Mar Cinese Meridionale, su cui si affaccia con coste generalmente basse, orlate da numerose isole. Il paese è costituito da una vasta pianura coperta da fitte foreste. È percorsa nella sezione centro orientale dal fiume Mekong e dai suoi affluenti. Nella parte centro occidentale del paese si allunga il vasto bacino lacustre detto Tonle Sap (grande lago).

Caratteristiche climatiche

Sottoposta all’influsso dei monsoni, la Cambogia ha forte piovosità estiva (3500-5000 mm nella regione costiera), relativa siccità invernale e temperature elevate con modeste escursioni annue.

La partenza ottimale

La forte piovosità estiva, che va da Maggio e Novembre, crea disagio al turismo. Si sconsiglia perciò di scegliere questo periodo. Dicembre-Febbraio sono i periodi migliori.

Descrizione fisica

Situato nell’Africa centrale, il paese è costituito da un vasto altopiano, coperto di savana e, nella porzione settentrionale, di steppa. Esistono catene montuose di altitudini variabili.

Caratteristiche climatiche

Il clima è caldo umido lungo la costa, più asciutto nell’interno con piovosità sempre più scarsa man mano che ci si avvicina all’arida regione stepposa del lago Ciad.

La partenza ottimale

Il caldo umido della costa abbinato alle elevate temperature, può creare delle difficoltà. Si consiglia quindi di partire a Dicembre o Gennaio, i mesi per visitare il paese.

Descrizione fisica

Situato nella parte settentrionale del continente Nord americano, confina a Nord-Ovest con l’Alaska, a Sud con gli Stati Uniti, ed è bagnato a Ovest dall’oceano Pacifico, a Nord dal Mar Glaciale Artico e a Est dall’Oceano Atlantico. Secondo paese più grande del mondo, coperto per il 40% di foreste, è occupato da acque dolci (un terzo delle acque dolci esistenti sul globo).

Caratteristiche climatiche

Sotto il profilo climatico, il Canada può considerarsi dominato da condizioni di tipo prevalentemente continentale (con inverni lunghi e rigidi ed estati abbastanza calde, almeno al Sud del 60° parallelo). Particolarmente piovose sono le coste del Pacifico (con massimi autunnali) dove si superano i 3000 mm annui, mentre su quelle atlantiche si supera di poco i 1000 mm annui. Meno piovoso è l’interno (generalmente in estate) e sull’arcipelago artico cadono in genere meno di 100 mm annui di precipitazione (soprattutto nevose). Lo stato termico del Canada varia enormemente a causa della grande estensione del suo territorio. Si passa dai -30°C delle regioni polari, ai +22° delle regioni del Sud (grandi laghi).

La partenza ottimale

Da fine Marzo a Novembre generalmente non ci sono impedimenti per chi vuole visitare il paese; si sconsiglia l’inverno (salvo per motivi particolari), per tutte le escursioni.

Descrizione fisica

Le Isole Canarie sono situate nell’Oceano Atlantico di fronte alla costa africana del Marocco e il Sahara Occidentale. Le Canarie sono otto isole abitate e parecchi isolotti e faraglioni. Andando da occidente verso oriente troviamo le seguenti isole: El Hierro, La Palma, La Gomera, Tenerife, Gran Canaria, Fuerteventura, Lanzarote e La Graciosa. Tenerife è la più famosa ed è situata, insieme a Gran Canaria, nella zona centrale dell’arcipelago.

Caratteristiche climatiche

Il clima delle Canarie è particolarmente complesso, fatto di numerosi microclimi. Nella costa Sud il clima è piuttosto secco durante tutto l’anno, mentre le temperature sono abbastanza elevate. Scarse le precipitazioni. Nella costiera Nord e le zone medie del Sud invece, il clima è decisamente più temperato. Il clima diventa più freddo se ci spostiamo nei massicci e nella pineta, con precipitazioni che sono più frequenti nella stagione invernale ed in autunno. Di rado può capitare anche la nebbia. Nella caldera di Las Cañadas è presente il clima di montagna, con inverni rigidi e la neve che copre il Teide e i monti della cordigliera dorsale.

La partenza ottimale

Il clima migliore si può trovare in Giugno, quando ci sono lunghe giornate di Sole con gli alisei che soffiano con molta regolarità. Luglio e Agosto sono molto caldi, a causa delle correnti che giungono dal vicino Sahara. Grazie alle temperature miti e costanti in tutti i mesi dell’anno, si può andare alle Canarie anche durante l’inverno. L’acqua, però non è proprio caldissima; d’inverno è fra i 18 e i 19 gradi, d’estate sale fino a 22-23.

Descrizione fisica

Arcipelago dell’Oceano Atlantico di origine vulcanica, composto da 10 isole principali disposte ad arco e da alcuni isolotti. La più verde è l’isola di Sant’Antonio, le rimanenti isole, sotto l’aspetto ambientale lasciano molto à desiderare.

Caratteristiche climatiche

Capo Verde è caratterizzato da un clima di tipo tropicale (25.8°C la media annuale; precipitazioni annue 270 mm).

La partenza ottimale

In questo Arcipelago il vento forte soffia per dodici mesi dell’anno. Agosto, Settembre e Ottobre per il turista sono i mesi più indicati.

Descrizione fisica

Nata dalla scissione con la Slovacchia è situata nell’Europa orientale. Presenta un paesaggio vario e molto affascinante: ci sono montagne, altopiani e bassipiani. È bagnata dal fiume Moldava.

Caratteristiche climatiche

Il clima, come gli stati adiacenti, è di tipo continentale caratterizzato da notevoli escursioni termiche fra estate e inverno. I mesi più piovosi sono quelli estivi, ma nel complesso le precipitazioni sono piuttosto scarse (a Praga 479 mm annui).

La partenza ottimale

L’inverno è rigido e spesso cala una fitta nebbia. Meglio recarsi nella Repubblica Ceca verso Maggio-Giugno. Buona anche l’estate, ma attenzione ai temporali.

Descrizione fisica

Situato proprio in mezzo all’Africa, questo stato confina a Nord con il Ciad, a Nord-Est con il Sudan, a Ovest con il Camerun e a Sud con Congo e Zaire.

Caratteristiche climatiche

Il clima è tipicamente tropicale: fa molto caldo e l’umidità è assai elevata. Piove in maniera notevole al Sud dove il clima assomiglia di più a quello equatoriale, le inondazioni possono avere effetti devastanti. Nella parte settentrionale il clima è tropicale e la piovosità è medio-bassa.

La partenza ottimale

Se si vogliono evitare le piogge torrenziali, meglio partire nei mesi invernali di Gennaio e Febbraio.

Descrizione fisica

Situato nell’Africa centro settentrionale, confina a Nord con la Libia, a Est con il Sudan, a Sud con la Repubblica centro Africana, a Ovest con il Camerun, la Nigeria e il Niger. Il paese è costituito da un vastissimo basso piano semidesertico che si eleva progressivamente man mano che si procede verso Nord (vari massicci). Nel Ciad esiste un vasto bacino lacustre la cui estensione varia da 10.000 a 20.000 km2 (a seconda delle piogge) dalla profondità media di 2 m.

Caratteristiche climatiche

Il clima è tropicale con discreta piovosità a Sud, ove prevale la savana, semidesertico con piovosità scarsa nelle steppose regioni centrali, arido nelle regioni sahariane del Nord.

La partenza ottimale

Tutti i climi tropicali creano dei disagi, nel Ciad se si vuol visitare la savana o la parte desertica, bisogna scegliere il periodo invernale. Nella parte meridionale del paese, soggetta a discreta piovosità, esistono condizioni climatiche stabili, ottimali per il turismo.

Descrizione fisica

Situato nell’America meridionale, il Cile è formato da una lunghissima (ca. 4300 km) e angusta (in media larga sui 200 km) striscia di territorio, stretta fra le Ande e il mare.

Caratteristiche climatiche

Il clima presenta aspetti assai variabili in rapporto alla latitudine e all’altitudine. Lungo le coste le temperature medie annue vanno dai 20°C di Arica, ai 15°C di Valparaiso, ai 6°C di Punta Arenas. L’inverso accade per le precipitazioni che, dai minimi di 6 mm nell’estremo Nord, passano ai 500 mm di Valparaiso e i 5000 mm della Patagonia meridionale. Nel solco vallivo centrale a temperature moderate corrisponde una piovosità di circa 350-400 mm annui.

La partenza ottimale

Per villeggiare nel Cile le varie stagioni non creano difficoltà, permettono al turista attento e curioso di poter accedere a tutte le attrazioni naturali che nel Cile abbondano, le più importanti sono: Capo Horn, Punta Arenas, i Tafoni di Caldera, lago Todos Los Santos, Cerro Tronados (la montagna che tuona). Si sconsiglia l’estremo Sud, Terra del Fuoco nel periodo invernale, dove ghiacci e nevi la fanno da padroni, limitando ogni spostamento.

Descrizione fisica

Situata in una vasta area del continente asiatico, che si estende dal Pacifico fino all’Asia centrale, a grandissime linee schematiche si possono individuare almeno tre grandi regioni, ognuna con un carattere di gran lunga prevalente: la regione occidentale contrassegnata dalla presenza di elevati altipiani sui quali si alzano le catene montuose più alte del mondo; la regione settentrionale contraddistinta dalle grandi aree desertiche; la regione orientale caratterizzata dall’alternanza di grandi pianure, tavolati terrazzati e groppe montuose molto simili fra loro.

Caratteristiche climatiche

Il clima cinese è differenziato dalle enormi dimensioni continentali del paese, dalla sua estensione in latitudine, dalla posizione geografica particolare, al bordo meridionale della maggiore massa continentale della Terra, dall’altitudine estremamente varia (dai -154 m della depressione del Turfan agli 8848 m dell’Everest) e dalla disposizione del rilievo. Per questo motivo esiste tutta una varietà di tipi climatici che hanno in comune una sola cosa, in misura più o meno rilevante: il regime monsonico dei venti. Esso caratterizza il clima in tutta la Cina con basse pressioni, venti caldi meridionali e concentrazione delle piogge in estate; alte pressioni, venti freddi settentrionali, tempo secco in inverno e da una piovosità media di 1470 mm, prevalentemente estiva. Le temperature decrescono da Sud verso Nord, passando dai +15°C delle coste meridionali ai -30°C dell’estremità Nord-orientale al confine russo. Anche le piogge passano dagli oltre 2000 mm della fascia costiera meridionale ai 50 mm della Kashgaria, con un minimo assoluto di 5 mm all’anno a Karghalik.

La partenza ottimale

La Cina è famosa per le molteplici attrattive ambientali, architettoniche e folcloristiche (il più famoso è il Capodanno cinese). Il periodo preferibile per viaggiare è Marzo Aprile, Settembre e Ottobre. Le temperature sono buone, ma variabili dal giorno alla notte. Idem per le condizioni atmosferiche. Data la vastità del paese è consigliabile, prima di partire, di programmare il percorso (ne vale la pena), minuziosamente.



Cipro

Descrizione fisica

Isola posta nel Mar Mediterraneo orientale. Vi si individuano chiaramente tre zone: a Nord i monti calcarei del Kyrenia, al centro una pianura, la Messaria, che si affaccia al mare, a Sud i monti Troodos.

Caratteristiche climatiche

Il clima è decisamente mediterraneo, caratterizzato da temperature comprese fra 14° e 36°C e piovosità invernale, con accentuata siccità estiva, che varia dai 350 mm del centro ai 1000 mm sulle pendici montane.

La partenza ottimale

Il turismo a Cipro non conosce soste, ogni mese è buono per poterla visitare. Per gli amanti della natura la primavera riserva loro una miriade di colori e di profumi. Moltissime specie sono di origine locale.

Colombia

Descrizione fisica

Situata nell’America Meridionale, confina: a Nord-Ovest col Panamà, a Nord-Est e a Est col Venezuela, a Sud-Est col Brasile, e a Sud col Perù, a Sus-Ovest con L’Ecuador. L’unico paese Sudamericano che sia bagnato tanto dal Pacifico quanto dal Atlantico.

Caratteristiche climatiche

Clima caldo umido nelle pianure Orientali e sulle fasce costiere (ca. 6000 mm di pioggia l’anno), il clima tende a mitigare in rapporto con l’altitudine (medie oscillanti fra i 18° e i 24°C, fra i 1200 e i 2000 m), e a raggiungere valori molto bassi nelle zone di alta montagna. Nella regione Andina le precipitazioni variano da zona a zona, ma hanno sempre un netto andamento stagionale.

La partenza ottimale

I mesi che vanno da Giugno a Settembre, notoriamente asciutti, si prestano ottimamente per visitare in lungo e in largo il paese.

Isole Comore

Descrizione fisica

Arcipelago dell’Oceano Indiano situato fra il Mozambico e l’isola di Madagascar. Isole di natura vulcanica.

Caratteristiche climatiche

Il clima è influenzato dai monsoni, tra Novembre e Aprile, con copiosi acquazzoni e cicloni devastanti.

La partenza ottimale

Caldo torrido, piogge abbondanti, umidità alta fanno dei mesi che vanno da Novembre a Aprile i peggiori dell’anno. Per il turismo si consiglia il periodo che va da Maggio a Ottobre.

Congo

Descrizione fisica

Stato dell’Africa centro occidentale, confina con: il Gabon a Ovest, il Camerun e la Repubblica Centro Africana a Nord, lo Zaire ad Est e a Sud e con l’Angola a Sud. Il paese si affaccia per un breve tratto sull’Oceano Atlantico.

Caratteristiche climatiche

Il clima nelle zone intorno all’equatore fanno registrare una temperatura quasi costante di 25°C, che si attenua lungo la costa per l’influenza dell’Atlantico e nelle regioni meridionali e orientali per l’altitudine. In tale zona la piovosità è regolarmente distribuita nell’arco dell’anno e varia da 1500 a 2000 mm; l’umidità atmosferica è piuttosto alta. Sui fiumi causa frequenti nebbie. Man mano che ci si allontana dall’Equatore le precipitazioni si mantengono abbondanti, ma si accentua sempre più la distinzione fra stagione piovosa e asciutta.

La partenza ottimale

Nella fascia costiera, e nelle zone intorno all’equatore, il clima non subisce variazioni di rilievo. Questo permette una regolare escursione turistica. Le zone meridionali e orientali, nella stagione delle piogge possono creare dei disagi.

Corea del Nord

Descrizione fisica

Penisola dell’Asia Orientale, affacciata a Est sul Mar del Giappone, a Sud sul Mar Cinese Orientale, a Ovest sul Mar Giallo e delimitata a Nord dalla Manciuria.

Caratteristiche climatiche

Il clima presenta inverni secchi e rigidi (soprattutto nelle regioni montuose interne), con sensibili escursioni termiche, stagionali e diurne. Le piogge, che risentono del regime monsonico, sono concentrate nel semestre estivo (Aprile-Ottobre, 85-90% delle precipitazioni annue).

La partenza ottimale

Il semestre estivo è piovoso, da evitare. Si consiglia l’autunno, la migliore stagione intermedia dell’anno.

Corea del Sud

Descrizione fisica

Situata nell’Asia orientale, occupa la parte meridionale della penisola coreana ed è bagnata a Ovest dal Mar Giallo, e a Est dal Mar del Giappone; a Sud lo stretto di Corea la separa dall’isola giapponese di Tsushima.

Caratteristiche climatiche

Il clima è continentale con inverni secchi e meno rigidi di quelli della Corea del Nord e con notevoli differenze di temperatura fra il versante orientale della penisola, le cui coste sono lambite dalla corrente fredda di Liman, e le coste del Mar Giallo. Le piogge, apportate dal monsone estivo (Aprile-Ottobre), sono più abbondanti in prossimità della costa orientale.

La partenza ottimale

La primavera nella Corea del Sud è portatrice di un notevole afflusso turistico, avendo un clima dolce ed asciutto. L’inverno rigido, l’estate afosa e piovosa, in parte è sconsigliata.

Costa d'Avorio

Descrizione fisica

Situata nell’Africa Occidentale, confina a Ovest con la Liberia e la Guinea, a Nord con il Mali e l’Alto Volta, a Est con il Ghana ed è bagnata a Sud dall’Oceano Atlantico. Le coste, ovunque uniformi, sono basse, sabbiose e orlate di lagune.

Caratteristiche climatiche

Il clima della Costa d’Avorio è caldo-umido con piogge molto abbondanti nella fascia costiera; procedendo verso l’interno le precipitazioni diminuiscono e si fanno più sensibili le escursioni termiche diurne e stagionali. La temperatura media annuale si aggira sui 26°C.

La partenza ottimale

La striscia litoranea dello stato presenta una continuità climatica, che si rende ideale nei dodici mesi dell’anno, ottimale per essere visitata dal turista. Per il Nord del paese (dal clima più instabile), l’inverno è preferibile.

Costa Rica

Descrizione fisica

Situata nell’America Centrale, il territorio è costituito da un’ossatura centrale di rilievi che si dirigono a due zone periferiche pianeggianti.

Caratteristiche climatiche

Il clima è equatoriale, caldissimo e umido con temperature elevate sui 32°C nei bassi piani costieri. Più temperato nella Meseta Centrale e più freddo, ma quasi mai rigido, sui rilievi. Attrazione naturale, il vulcano Irazù, un accumulo di colate laviche già aggredite dall’erosione domina il fondo del cratere dove il lago, orlato di depositi solforosi, emette ancora qualche fumarola.

La partenza ottimale

I primi mesi dell’anno, fino ad Aprile, sono da preferire per tutte le escursioni guidate nel Costarica. In estate nel Sud-Ovest del paese le piogge sono meno frequenti, cosa che non avviene nella zona orientale, essendo più piovosa.

Croazia

Descrizione fisica

La Repubblica confina: a Nord con la Slovenia e L’Ungheria, a Est con la Serbia, a Sud-Est con la Bosnia Erzegovina e il Montenegro ed è affacciata Ovest sull’Adriatico.

Caratteristiche climatiche

Il clima è di tipo continentale nell’interno. Lungo la costa bagnata dal Mediterraneo si crea un temperatura che rende l’estate piacevole e l’inverno più che sopportabile, dovuto pure alla barriera montuosa che sorge prospiciente la costa, che rallenta i venti del Nord. La temperatura media interna si aggira sui 26-28°C d’estate, per scendere a 1-2°C d’inverno.

La partenza ottimale

La primavera e l’autunno, dalle condizioni termiche normalmente buone, permettono con una certa libertà di poter visitare tutte le varie attrazioni del paese (Parco Nazionale dei laghi di Plitvice, stazioni termali nella regione di Zagabria). Per le spiagge della Dalmazia si consiglia chiaramente l’estate.

Cuba

Descrizione fisica

È la maggiore isola delle Grandi Antille, posta tra il golfo del Messico, il Mar Caraibico e l’Oceano Atlantico, a Sud della Florida (USA), da cui dista 180 km ca. Il territorio si presenta complessivamente pianeggiante con pendii digradanti dolcemente verso il mare.

Caratteristiche climatiche

Il clima è tropicale con temperature fra 21 e 28°C e piovosità che va dai 1750 mm sulle pendici della Sierra Occidentale ai 1000 mm della zona Orientale. Clima caldo umido (80%), ma con temperature meno elevate che nel resto delle Antille e con escursioni un po’ più sensibili. Abbondanti e ben distribuite nell’anno le precipitazioni.

La partenza ottimale

Una delle risorse economiche dell’isola è il turismo, con le sue attrazioni esotiche, attrae tutto l’anno folle di turisti. Marzo e Ottobre i mesi migliori.