Immagine Analisi climatologica Luglio 2013, Milano e Bologna
Il secondo mese dell’estate è stato caratterizzato per le prime due decadi dalla presenza dell’anticiclone delle Azzorre, mentre nell’ultima... Leggi tutto...

Il VIDEO-METEO del Capitano Sottocorona

Le ultimissime dal Televideo RAI

Anteprima Televideo RAI
Immagine Parchi eolici come predatori: come agiscono sugli ecosistemi
Gli scienziati sanno da tempo che i parchi eolici e le turbine eoliche uccidono gli uccelli, anche... Leggi tutto...
Immagine SUL SENSIBILE CALO TERMICO ATTESO A META' DELLA PROSSIMA SETTIMANA
Sulla base dei calcoli del sistema probabilistico di ensemble del modello europeo ECMWF, la figura... Leggi tutto...
Immagine Spaghetti Ensemble di Viterbo
Ensemble tratti dai dati del modello GFS località per località. Geopotenziale a 500hPa e la... Leggi tutto...
Immagine Icon 300hpa Wind (Wz)
Venti a 300hPa attesi dal modello tedesco ICON.
Immagine Meteo e Clima in Provincia di Aosta
La provincia di Aosta è stata una provincia italiana del Piemonte, esistita dal 1927 al 1945. Nel... Leggi tutto...
Immagine Meteo e Clima in America Settentrionale (USA)
Gli Stati Uniti d'America (USA, United States of America, sono una repubblica federale... Leggi tutto...

ESTREMI METEO OGGI. RETE LMT

PREVISIONE PER MERCOLEDÌ 8 E GIOVEDÌ 9 DICEMBRE: UNA PERTURBAZIONE ATLANTICA APPORTERÀ CONDIZIONI DI MALTEMPO SPECIE AL NORD E SUL VERSANTE TIRRENICO DEL CENTRO-SUD

Scritto da Andrea Corigliano Martedì 07 Dicembre 2021 17:00

PREVISIONE PER MERCOLEDÌ 8 E GIOVEDÌ 9 DICEMBRE: UNA PERTURBAZIONE ATLANTICA APPORTERÀ CONDIZIONI DI MALTEMPO SPECIE AL NORD E SUL VERSANTE TIRRENICO DEL CENTRO-SUD

Previsioni meteo per l'8 DicembrePREMESSA – Care lettrici e cari lettori, il bollettino che vi apprestate a leggere è l’ultimo anello della catena previsionale che abbiamo man mano costruito in questi ultimi giorni e nasce tendendo conto delle considerazioni espresse su questa pagina strada facendo, nonché degli ultimi aggiornamenti dei modelli numerici. L’affidabilità della previsione è nel complesso medio-alta, con un’incertezza maggiore sulle aree in cui lo stato atmosferico relativo al mantenimento della neve fino in pianura è in bilico a causa delle condizioni ambientali al limite. Chiedo gentilmente una cortesia: evitate domande su cumulate città per città perché ciò comporterebbe per me un ulteriore lavoro e l’impiego di ulteriore tempo che peraltro non ho. Spero che la previsione pubblicata possa risultare comunque esauriente.

IL TEMPO DI MERCOLEDÌ 8 DICEMBRE (Figura 1) – Già dalle prime ore notturne rapido aumento della nuvolosità sulle regioni di Nord-Ovest, in estensione entro la tarda notte al Nord-Est, alle regioni centro-settentrionali tirreniche ed alla Sardegna. Sereno o poco nuvoloso sul versante adriatico centrale, al Sud e in Sicilia. Prime precipitazioni in arrivo in Liguria, Valle d’Aosta e Piemonte, qui nevose fino a quote sempre più basse fino a raggiungere la pianura, specie sul settore centro-meridionale della regione. Tra il mattino e il pomeriggio cielo da nuvoloso a coperto al Centro-Nord e Sardegna, con temporanee schiarite solo su Marche, Abruzzo e Molise. Precipitazioni da sparse a diffuse al Nord e su Toscana, Umbria, Lazio, Campania e Sardegna. A tal proposito, si prevedono nevicate da deboli a moderate fino in pianura o fondovalle su Piemonte, Lombardia (escluso il settore più orientale), Trentino Alto Adige, Emilia occidentale ed entroterra ligure del centro-ponente. Nevicate fino a quote basso-collinari (300-500 metri) su Veneto e Friuli Venezia Giulia. Procedendo da sud-ovest verso nord-est, situazione invece probabilmente in bilico per possibili nevicate fino in pianura nelle province di Parma, Reggio Emilia, Mantova, Brescia, Verona, Vicenza, Pordenone e Udine dove la precipitazione, nei momenti in cui cadrà con maggiore intensità, potrebbe temporaneamente determinare episodi di pioggia mista a neve o solo neve ma con accumuli scarsi o del tutto assenti. Stessa situazione anche nelle province di Savona e Genova per intervento della tramontana scura. Sull’appennino ligure di levante e su quello tosco-emiliano nevicate inizialmente in rapida risalita fino a 1200-1500 metri al mattino, ma in calo dal tardo-pomeriggio-sera verso 800-1000 metri. Il repentino aumento della quota dello zero termico su questo settore potrebbe però portare al fenomeno del gelicidio (pioggia congelantesi) nelle valli più interne a cavallo tra Levante Ligure ed Emilia per il ristagno nei bassi strati di sacche di aria fredda con temperature minori o uguali a 0 °C.

Per le altre aree del Centro-Nord si prevedono invece piogge da moderate a localmente forti su Liguria, aree costiere e dell’immediato entroterra di Veneto e Friuli Venezia Giulia, Toscana, Umbria, Lazio, Sardegna e dal tardo pomeriggio sulla Campania, anche a carattere temporalesco lungo la costa tirrenica. Ancora cielo in prevalenza poco nuvoloso al Sud, ma con tendenza ad aumento della nuvolosità in serata. Tra il tardo pomeriggio e la sera tendenza a cessazione dei fenomeni al Nord-Ovest e ad attenuazione su Lombardia orientale, Nord-Est e Toscana. Giornata molto fredda al Nord-Ovest, fredda a Nord-Est (specie pianure interne), mite altrove ma con temperature in calo dal pomeriggio a partire dal versante tirrenico settentrionale e dalla Sardegna. Venti intensi a rotazione ciclonica e mari da molto mossi ad agitati.



IL TEMPO DI GIOVEDÌ 9 DICEMBRE (figura 2) – Ampie schiarite al Nord-Ovest e residui fenomeni al Nord-Est, con nevicate sui rilievi a quote collinari. Nuvolosità diffusa altrove con fenomeni concentrati prevalentemente sulla Sardegna, sul Salento e sul versante tirrenico centro-meridionale, dove assumeranno ancora carattere temporalesco. L’ingresso dell’aria fredda determinerà un calo della quota neve che imbiancherà l’Appennino partendo dai 4-500 metri dei rilievi settentrionali (dove i fenomeni si esauriranno entro il pomeriggio) per arrivare ai 1100-1300 metri di quello calabro-lucano e ai 7-800 metri della Sardegna. Venti da moderati a forti da ovest-nordovest e mari da molto mossi ad agitati, specie i bacini di ponente. Temperature in sensibile calo nel pomeriggio-sera al Centro-Sud.

PENSIERO PERSONALE – Chi vedrà la neve, non pensi solo ai disagi. Provi ad immaginare di tornare bambino e di emozionarsi nel vedere i fiocchi che danzano e che volteggiano nell’aria. Fa bene alla mente, al cuore e all’animo. Portate i vostri bambini a vedere il candido manto bianco e regalate loro una giornata che sarà sicuramente indimenticabile!

Previsioni meteo per il 9 Dicembre


Ricordo a tutti i nostri lettori che, su facebook, potete trovarmi anche alla pagina di Meteorologia Andrea Corigliano a questo link. Grazie e buona lettura!

Andrea Corigliano, fisico dell'atmosfera

Stampa