Immagine La circolazione oceanica globale minacciata da acqua polare più calda e sa...
La circolazione oceanica globale minacciata dall'acqua polare più calda e salata?

Il VIDEO-METEO del Capitano Sottocorona

Immagine La piccola Era Glaciale e il Minimo di Maunder
La piccola Era Glaciale e il Minimo di Maunder: tra le storie climatiche e umane che fanno... Leggi tutto...
Immagine Storia di un piccolo cumulonembo
Storia di un piccolo cumulonembo. Il racconto del nostro Francesco Del Francia.
Immagine Webcam - Lerici (La Spezia)
Webcam Lerici, in provincia di La Spezia, regione Liguria. Molto panoramica. Con noi troverete solo... Leggi tutto...
Immagine Webcam - Cagli (Pesaro e Urbino)
Webcam Cagli, in provincia di Pesaro e Urbino, panorama nella regione Marche. Con noi solo webcam... Leggi tutto...
Immagine Meteorologia, Volume 5 - Nubi e precipitazioni
Meteorologia, la collana di Andrea Corigliano, il Volume 5 dedicato alle Nubi e alle precipitazioni
Immagine Cosa sanno le nuvole? - Paolo Sottocorona
Cosa sanno le nuvole? E' il nuovo libro del Capitano Paolo Sottocorona, grande Meteorologo e... Leggi tutto...

Settembre 2012: resoconto sul clima di Milano e Bologna

Il cielo minaccia tempo cattivo su Milano

Dopo un’estate terrificante -caldissima e secchissima- settembre è stato un mese che ha fatto riprendere fiato ai terreni sia dal punto di vista pluviometrico sia termico (finalmente piovoso e termicamente in media)...
 

Dal punto di vista precipitativo i due capoluoghi hanno chiuso praticamente uguali (120.6 mm per Bologna, 124.5 per Milano), portando accumuli significativi e ben distribuiti nel corso delle tre settimane: per entrambe le città è piovuto quasi il doppio della media mensile ed è stato notevole il numero di giorni precipitativi (15 per Bologna, 13 per Milano). Notevoli sono stati i fronti dei giorni 1-4-12-30, i quali hanno dato in toto circa 100 mm.

Dal punto di vista termico, il mese ha chiuso un po’ sopra la media sia per il capoluogo emiliano (+0.60°C), sia per quello lombardo (+0.78°C): Bologna ha ricevuto meno luce (è stato un mese decisamente meno eliofanico dei precedenti, solo 5 ore e 20 minuti di media giornaliera, contro le 6 ore e 10 minuti di Milano), avendo una copertura nuvolosa più persistente, così le massime ne hanno risentito: 4 a 1 i giorni under 20°C nelle massime a favore della felsinea.
In compenso, però, quest’ultima è stata interessata da due ingressi di Garbino nella prima e terza decade, facendo schizzare le massime vicine (se non oltre) i 30°C!Nonostante ciò, i due ingressi violenti di bora hanno fatto precipitare le massime e con le conseguenti schiarite le minime.

L’Emilia-Romagna ha finalmente avuto il suo mese con il bilancio idro-meteo-climatico positivo, cioè i terreni hanno ricevuto più acqua di quanta ne sia evapotraspirata: dopo l’estate più secca da quando ci sono le rilevazioni meteo, è stata una bella notizia, ma la siccità perdura ancora un po’ (è passata da “fuori scala-storica” a “moderata-localmente grave”, fonte ArpaEmr) e ciò evidenzia come il fenomeno abbia assunto proporzioni apocalittiche a fine estate.

Dal punto di vista temporalesco, sfida difficilissima: tutte e due le città mi hanno offerto un mese allettante, ricco di episodi interessanti, tra i quali cito la grandinata del 12 settembre con annesso cielo superbo a Milano, lo splendido arcobaleno del 24 e il superfestival di lampi del 30 a Bologna.

Se devo scegliere, opto per Milano, ma anche Bologna mi ha finalmente offerto begli spettacoli!

Il cielo minaccia tempo cattivo su Milano

Un arcobaleno spunta tra i palazzi di Bologna

Cielo cattivo su Milano il 12 settembre.

Arcobaleno tra i palazzi a Bologna: la foto inganna, perché era veramente nitido (purtroppo ero per strada con la valigia e i bagagli e una fotocamera compatta piuttosto economica!)


Abbondanti le precipitazioni mensili sull’Emilia-Romagna: ovunque oltre i 75 mm con punte locali di 450 in Garfagnana (la seconda zona più piovosa d’Italia). Nonostante ciò il deficit dal 1° dicembre supera i 100 mm su quasi tutta la pianura.
 

I dati ARPAer sulle precipitazioni di Settembre 2012

Davide Santini